Bollette: le soglie ISEE per i bonus luce e gas

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
04/10/2022

Per poter accedere ai bonus luce e gas è necessario rispettare i requisiti reddituali richiesti. Vediamo insieme quali sono le soglie ISEE necessarie per accedere alle agevolazioni.

light-bulb-3104355_1920

Dopo la comunicazione di Arera, che ha annunciato l’aumento delle bollette del 59 per cento nei prossimi mesi, il nuovo governo Meloni dovrà intervenire per rafforzare le agevolazioni introdotte per compensare i rincari di questo periodo.

Nel frattempo, sono diversi i bonus a cui i cittadini potranno appellarsi per trovare un “conforto”, ma soltanto coloro che soddisfano i requisiti reddituali richiesti.

Vediamo insieme le soglie ISEE richieste per i bonus luce e gas.

Bonus luce e gas: le soglie ISEE

light-bulb-1640438_1920

I bonus sociali luce e gas, come definiti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, sono stati introdotti con l’obiettivo di diminuire il prezzo delle bollette che in questi mesi hanno subito dei forti rincari.

Il bonus sociale viene riconosciuto direttamente in bolletta se si rispettano i requisiti reddituali richiesti. Nello specifico, è necessario appartenere a un nucleo familiare con ISEE non superiore ai 12 mila euro annui. La soglia è stata alzata per i bonus elettrico e gas, rispetto ai precedenti 8.265 euro. Per l’acqua, invece, l’Isee massimo rimane di 8.265 euro.

Nei requisiti di tutti i bonus la soglia si alza a 20mila euro annui per i nuclei familiari numerosi, cioè quelli con almeno quattro figli a carico. Sono inclusi automaticamente anche i titolari di reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza.

Si può ricevere anche un bonus per disagio fisico, se uno dei componenti del nucleo familiare necessita di apparecchiature medico-terapeutiche, alimentate ad energia elettrica, per il sostentamento della vita.

Qual è importo

light-bulb-2722916_1920

L’importo esatto del bonus cambia periodicamente in base a diversi fattori. Ad esempio, per quanto riguarda il gas, la zona climatica del punto di fornitura, il numero di componenti della famiglia anagrafica e la categoria d’uso della fornitura di gas. Nel terzo trimestre del 2022, cioè da luglio a settembre, il bonus è andato dai 16 ai 43 euro per le famiglie fino a 4 componenti, e da 23 a 61 euro per le famiglie con più di 4 componenti.

Nel caso dell’energia elettrica, il valore del bonus dipende dal numero di componenti del nucleo familiare.