Bollette luce e gas: nuova stangata nel 2022

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
28/12/2021

Non sembra volersi arrestare il caro bollette che va oramai avanti dallo scorso autunno. Confcommercio ha lanciato un nuovo allarme relativo ai primi mesi del 2022: secondo le stime, è prevista una nuova stangata sia per le imprese che per le famiglie: vediamo insieme tutti i numeri.

lamp-gb6a083bbe_1920

Confcommercio avverte famiglie e imprese: nel 2022 continuerà l’impennata dei costi di luce e gas, con rincari sulle bollette che potrebbero toccare la cifra record di 11 miliardi di euro solamente nel primo trimestre dell’anno nuovo.

Insufficienti le misure di contenimento attuate dal Governo: senza un nuovo intervento in tempi rapidi si rischia di innescare un effetto a catena sull’intera economia del Paese.

Confcommercio: caro bollette anche nel 2022

technology-g19789922f_1920

Confcommercio ha reso note le ultime stime sul mercato del gas e dell’energia elettrica in Italia: l’aumento dei prezzi delle materie prime, sommata all’inflazione attesa nei primi mesi del 2022, potrebbero portare ad un caro bollette di ben 11 miliardi di euro per le famiglie e ad un aumento del 40% dei costi sostenuti da imprese ed esercenti.

Nel 2021 le famiglie hanno speso in media 1.523 euro annui per l’energia elettrica e il gas, circa 200 euro in più rispetto al 2020. Nel 2022, secondo le analisi effettuate, questa cifra potrebbe salire a 1.950 euro, con una differenza di 420 euro, pari al 6,1% della spesa totale annua delle famiglie italiane.

Per il primo trimestre del 2022 sono stimati incrementi dei costi dell’elettricità e del gas compresi tra il 38% e il 42%, che si ripercuoteranno in maniera particolarmente grave anche sulle imprese. Questi alcuni esempi portati da Confcommercio:

  • per un negozio con potenza impegnata di 35 kW ed un consumo annuo di 75 mila kWh, la spesa potrebbe alzarsi di oltre 6.000 euro su base annua, su un totale di 19.000 euro;
  • per un ristorante con potenza impegnata di 50 kW ed un consumo annuo di 100 mila kWh, la spesa potrebbe alzarsi di circa 8.500 euro su base annua, su un totale di 28.000 euro;
  • per un albergo con potenza impegnata di 90 kW ed consumo annuo di 260 mila kWh, la spesa potrebbe alzarsi di circa 20.000 euro su base annua, su un totale di 65.000 euro, con un rincaro del gas che peserà per altri 8.000 euro su un totale annuo di 19.000 euro.

Caro bollette: necessarie altre misure di aiuto

top-border-euro-money-notes-min

Secondo Confcommercio sono risultate insufficienti le misure attuate dal Governo per contenere il caro bollette, pari in totale a circa 4 miliardi di euro per le famiglie e le piccole imprese: serve ora una riforma strutturale, in grado di abbattere definitivamente gli oneri generali di sistema.

Allo stesso tempo, è necessario compensare gli impatti negativi dell’aumento dei prezzi dei carburanti per salvaguardare i settori del trasporto e della logistica, e garantire prezzi accessibili a tutela della concorrenza, della sostenibilità ambientale e sociale e della continuità degli investimenti.

Nonostante il trend positivo dei consumi registrato nell’ultimo periodo, senza aiuti più consistenti e senza una riforma strutturale del sistema c’è il rischio di congestionare l’intera economia del Paese.