Bollette, nel 2023 cambia tutto: come si calcolano?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
01/01/2023

A partire dalla Primavera del 2023 cambiano del tutto i metodi di calcolo per quanto riguarda le bollette elettriche e del gas. La volontà del governo è quella di trovare un nuovo meccanismo di calcolo delle bollette che tuteli le fasce protette e incentivi il risparmio energetico. Vediamo nel seguente articolo come verrà effettuato ciò.

bollette-pazze-87204404

Cerchiamo di capire come il governo ha intenzione di agire per migliorare la situazione economica delle famiglie italiane, in particolare considerando che le bollette dell’energia elettrica continueranno a crescere anche nel prossimo trimestre. La volontà è quella di destinare gran parte delle risorse della Manovra verso il rincaro energetico, aiutando imprese e famiglie a meglio gestire questa situazione.

Vediamo come avverrà questo insieme nel seguente articolo.

Bollette: cambia la strategia del governo

Bollette

Il governo ha deciso di cambiare del tutto la strategia d’azione per quanto riguarda le bollette: dalla predisposizione di sconti e bonus si è scelto di passare all’adozione di misure restrittive circa il consumo di energia. Come ha spiegato anche il Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti infatti:

Stiamo studiando un meccanismo in cui il calcolo della bolletta dovrebbe in un qualche modo incentivare il risparmio.

Questa previsione è stata adottata per essere in linea con i dettami dell’Unione Europea, in particolare con la necessità di ridurre del 10% il consumo lordo di elettricità e un calo obbligatorio del 5% del consumo di elettricità nelle ore di punta.

Bollette: come cambia il prezzo in bolletta?

bollette-calcolo

Cerchiamo ora di capire come cambia il metodo con il quale si va a stabilire quanto si dovrà pagare in bolletta, ovviamente a partire dalla primavera del 2023. La linea scelta dovrebbe essere quella di instaurare una fascia di consumi protetta, nel senso che se vi si rientra si avrà un canone agevolato. In caso di sforamento di questa soglia, si andrà a pagare una bolletta assai più salata.

La fascia verrà stabilita sul 70/80% dell’anno precedente, mentre il prezzo ancora non è noto come dovrà essere calcolato.