Bollette: quale bonus permette di risparmiare energia in casa?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
25/08/2022

Tramite alcune agevolazioni previste dal governo per gli interventi di risparmio energetico all’interno delle proprie abitazioni, è possibile installare delle “termovalvole intelligenti” sui propri termosifoni che permettono di ottenere un notevole risparmio. Vediamo insieme di cosa si tratta.

radiator-250558_1920

Sono diverse le agevolazioni previste all’interno del  bonus casa, molte delle quali permettono di fare degli interventi in grado di consentire un notevole risparmio di energia in casa e di conseguenza sulle bollette.

Tra questi bonus, alcuni consentono di installare le termovalvole sui termosifoni e un sistema di controllo a distanza dell’impianto. Vediamo insieme.

Bollette: come risparmiare energia installando valvole intelligenti

man-saws-off-pipe-with-circular-saw-flying-sparks-replacement-radiator-apartment-plumbing-work

Tra gli interventi previsti dal bonus casa rientra anche l’installazione di termovalvole intelligenti e del sistema di controllo a distanza per quelle già installate. Infatti, questo tipo di intervento rientra tra le opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici.

Questo tipo di valvole utilizzano dei sensori di temperatura integrati per misurare la temperatura della stanza e confrontarla con quella impostata per regolare il flusso di acqua calda del termosifone in modo da raggiungere la temperatura desiderata nella stanza. Inoltre, quelle più avanzate consento di aggiungere funzioni ancora più all’avanguardia.

Chi possiede termovalvole di tipo base già installate può considerare la possibilità di integrarle con sistemi specifici più evoluti, in modo da poter gestire l’impianto di riscaldamento tramite app, rendendo così “intelligente” anche una caldaia un po’ più datata.

Per poter beneficiare della detrazione per l’installazione di questi sistemi è necessario che la fattura preveda acquisto e posa in opera, in quanto l’agevolazione è riconosciuta in questo caso per le opere finalizzate al risparmio energetico, per cui per rientrare nell’ambito dell’agevolazione è necessario l’intervento di un tecnico.

Le somme spese in più rispetto al fai-da-te, però, si recuperano grazie alla possibilità di avere la detrazione del 50% della spesa, e in aggiunta il bonus mobili. Basta pagare con il bonifico dedicato alle ristrutturazioni e non occorre nessuna pratica con l’Enea.