Bollette: quando devono essere spenti i termosifoni?

Si avvicina ormai la bella stagione primaverile, quella in cui le bollette si abbassano a causa del minor consumo del gas per il riscaldamento. A breve scatterà infatti lo stop al riscaldamento in Italia, date in cui i termosifoni si spegneranno obbligatoriamente. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Termosifoni

L’inverno che si sta per chiudere verrà ricordato come uno dei più instabili e preoccupanti che mai su moltissimi fronti. In primis per quanto riguarda il prezzo delle bollette, che ha spaventato milioni di italiani a causa dell’aumento del costo del gas. Ora però il peggio sembra essere passato e si avvicina la data in cui i  Nella zona D il riscaldamento può essere acceso per un massimo di 11 ore tra l’8 novembre e il 7 aprile, ecco quindi che a partire da domani avverrà lo spegnimento. Si spegneranno anche i termosifoni della zona E, che possono stare accesi fino a 13 ore al giorno tra il 22 ottobre e il 7 aprile..

Riscaldamento: in quante fasce è divisa l’Italia?

Termosifoni

L’Italia è divisa in fasce per quanto riguarda il riscaldamento:

  • Zona A: fascia climatica in cui rientrano le province italiane più calde, con Gradi Giorno inferiori a 600 (Sud e Isole);
  • Zona B: fascia climatica dal clima piuttosto caldo che include le province con Gradi Giorno tra 600 e 900 (tra cui Palermo, Siracusa, Trapani, Reggio Calabria, Agrigento Messina, e Catania);
  • Zona C: contraddistinta da un clima più mite ed include tutte le province con Gradi Giorno tra 901 e 1.400 (Napoli, Latina, Caserta, Salerno, Bari, Brindisi, Benevento, Catanzaro, Cagliari, Lecce, Ragusa, Cosenza, e Taranto);
  • Zona D include province con Gradi Giorno tra 1.401 e 2.100 (Pescara, La Spezia, Livorno, Grosseto, Lucca, Macerata, Pisa, Pesaro, Viterbo, Avellino, Siena, Chieti, Foggia, Matera, Teramo e Vibo Valentia);
  • Zona E: Comuni di Lombardia e Piemonte (Milano, Torino, ecc.), dell’Emilia-Romagna (Bologna) e tutte le città con Gradi Giorno compresi tra 2.101 e 3.000;
  • Zona F: rientrano i Comuni più freddi, tra cui le province di Cuneo, Belluno e Trento. In queste città si registrano Gradi Giorno superiori a 3.000.

Quando si spengono i termosifoni nelle zone A,B e C?

Vediamo quando si spegneranno i termosifoni nelle sei zone climatiche italiane. Partiamo dalle prime tre: el caso delle prime tre (A,B,C), in cui rientrano Lampedusa, Sud e Isole, Palermo, Siracusa, Reggio Calabria, Napoli, Salerno, Taranto e Cagliari,  il riscaldamento, che può restare acceso dalle 5 alle 9 ore al giorno, dall’8 dicembre 2022 al 7 o 23 marzo 2023 (7 marzo per la zona A, 23 marzo nelle zone B e C).

Zone D, E ed F

Vediamo quando si chiuderanno invece nelle altre tre zone climatiche.  Nella zona D il riscaldamento può essere acceso per un massimo di 11 ore tra l’8 novembre e il 7 aprile, ecco quindi che a partire da domani avverrà lo spegnimento. Si spegneranno anche i termosifoni della zona E, che possono stare accesi fino a 13 ore al giorno tra il 22 ottobre e il 7 aprile.

Per la zona F invece non ci sono limitazioni: i termosifoni possono essere accesi sempre.

Bollette: cosa accadrà nei prossimi mesi?

bollette-pazze-87204404

Ad oggi risulta impossibile effettuare delle previsioni circa l’andamento del prezzo delle bollette nei prossimi mesi. L’instabilità macroeconomica mondiale influenzerà sicuramente l’andamento dei prezzi, dunque è bene essere pronti a qualsiasi eventualità.

Lascia un commento