Bollo auto 2022: scadenze, pagamenti e casi di esonero

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
07/09/2022

Bollo auto: come funziona il meccanismo di riscossione della tassa dovuta da chi possiede un’automobile? Vediamo nel seguente articolo quali sono le scadenze da rispettare per il 2022 e i casi particolari in cui il tributo non è dovuto. 

car-finance-4516003_1920

Bollo auto 2022: entro quando bisogna pagarlo? La normativa in vigore prevede un meccanismo di pagamenti mensili legati alla scadenza del bollo relativo all’anno precedente.

Vediamo insieme tutti i dettagli sul tema.

Bollo auto 2022: scadenze e pagamenti

money-notepad-and-calculator-on-the-table

Dopo i rinvii e le sospensioni disposte durante i mesi della pandemia, da quest’anno sono state reintrodotte le tempistiche ordinarie di rinnovo del bollo auto entro l’ultimo giorno del mese successivo. Ecco tutte le date da qui a dicembre entro cui procedere al pagamento della tassa:

  • scadenza agosto 2022, pagamento dal 1° al 30 settembre 2022;
  • scadenza settembre 2022, pagamento dal 1° al 31 ottobre 2022;
  • scadenza ottobre 2022, pagamento dal 1° al 30 novembre 2022;
  • scadenza novembre 2022, pagamento dal 1° al 31 dicembre 2022;
  • scadenza dicembre 2022, pagamento dal 1° al 31 gennaio 2023.

Bollo auto 2022: tutte le categorie esonerate

handicap-parking

Ma quali sono le categorie che possono beneficiare dell’esenzione dal pagamento del bollo auto? Nel dettaglio, sono esonerati dal pagamento della tassa di possesso per il proprio veicolo i soggetti:

  • affetti da disabilità:
  • disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  • disabili con ridotte o impedite capacità motorie;
  • non vedenti e/o sordi;
  • aventi handicap psichico o mentale con riconoscimento dell’indennità di accompagnamento.

Inoltre, il bollo non è dovuto:

  • in caso di furto dell’auto, previa denuncia;
  • in caso di vendita dell’auto (chi cede il veicolo non deve pagare il bollo, se questo scade dopo la trascrizione dell’atto di vendita o donazione al PRA);
  • in caso di radiazione dell’auto;
  • in caso di rinuncia all’eredità dell’auto mediante trascrizione al PRA (in questo caso non si è tenuti a pagare il bollo per l’auto del defunto passata in successione).