Bollo auto dicembre in scadenza: come pagare con l’app IO

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
20/12/2022

Bollo auto, si avvicina l’ultima scadenza dell’anno. Entro il prossimo 31 dicembre dovranno versare la tassa tutti coloro a cui è scaduta lo scorso mese di novembre. Vediamo nel seguente articolo come funziona la procedura di pagamento tramite l’app IO.

AppIO-404714

 

Bollo auto: entro il 31 dicembre dovranno pagare la tassa gli automobilisti a cui è scaduta a novembre, secondo il meccanismo ordinario di riscossione che prevede il pagamento entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello della scadenza.

Vediamo insieme come è possibile pagare il bollo auto con l’app IO.

Bollo auto con app IO: come funziona?

app-IO

L’app IO mette a disposizione dei cittadini il servizio che permette di pagare in maniera rapida il bollo dell’auto.

Grazie ad un sistema preimpostato, una volta effettuato il login tramite le credenziali SPID, CIE o CNS, il contribuente riceve in automatico la notifica che gli ricorda l’imminente scadenza per saldare il bollo auto scaduto. La notifica, solitamente, viene recapitata 15 giorni prima della scadenza del bollo e permette di effettuare il versamento tramite:

  • Paypal;
  • Satispay;
  • eventuali carte di pagamento abilitate ad acquistare sul web (previa registrazione della carta nell’app IO).

Di seguito la procedura completa per pagare il bollo auto:

  • scaricare l’applicazione IO sul proprio dispositivo mobile;
  • effettuare il login utilizzando le proprie credenziali SPID, CIE o CNS;
  • cliccare sulla pagina “Servizi” presente nella barra del menu e poi selezionare “Nazionali”. In questa sezione è possibile configurare il pagamento del bollo auto e attivare la notifica che avvisa dell’imminente scadenza;
  • selezionare il metodo di pagamento prescelto tra Carta di credito/debito, Paypal e Satispay;
  • effettuare il pagamento.

Ricordiamo che l’ultima scadenza del bollo auto 2022 è prevista nel prossimo mese di gennaio, sulla base delle tempistiche ordinarie di rinnovo della tassa entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza.