Bonu carta per le imprese editrici: domande dal 5 settembre

Le imprese editrici di quotidiani e periodici potranno richiedere il bonus carta, un credito d’imposta del 30% per l’acquisto della carta utilizzata per la stampa nel 2022, dal 5 settembre al 6 ottobre 2023. Requisiti e procedura telematica

Bonu carta per le imprese editrici: domande dal 5 settembre

Le imprese editrici di quotidiani e periodici possono richiedere il bonus carta a partire dal 5 settembre 2023. L’agevolazione consiste in un credito d’imposta del 30% delle spese per l’acquisto della carta utilizzata per la stampa nel 2022. La scadenza per le richieste è il 6 ottobre 2023, e i dettagli sulla procedura sono forniti dalla circolare n. 1 del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria.

Dettagli e requisiti

Bonu carta per le imprese editrici: domande dal 5 settembre

Le imprese interessate possono presentare la domanda tramite la procedura telematica sul portale “impresainungiorno.gov.it” utilizzando SPID o CNS. Devono soddisfare requisiti come la sede legale nell’Unione Europea, iscrizione al Registro degli Operatori della Comunicazione (ROC), e appartenenza a codici ATECO specifici. Il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione con il modello F24 e non è cumulabile con altre agevolazioni simili.

Ammissibilità delle spese

Bonu carta per le imprese editrici: domande dal 5 settembre

Le spese per carta utilizzata per la stampa di quotidiani e periodici con inserzioni pubblicitarie superiori al 50%, non distribuiti in vendita, e altri prodotti editoriali specificati, non sono ammissibili per il bonus. Le spese ammesse devono essere certificate da revisori legali.

Benefici e presentazione della domanda

Bonu carta per le imprese editrici: domande dal 5 settembre

L’agevolazione è stata estesa per il biennio 2022-2023 e può contribuire a sostenere le imprese editrici. Il bonus, tuttavia, sarà distribuito in modo proporzionale se le risorse risultassero insufficienti. Gli editori possono presentare la domanda entro il 6 ottobre 2023, accompagnata da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Il credito d’imposta può essere richiesto tramite procedura telematica sul portale dedicato.

In conclusione, il bonus carta offre un’opportunità di sostegno alle imprese editrici di quotidiani e periodici, stimolando l’industria editoriale e favorendo l’acquisto di carta per la stampa.

Lascia un commento