Bonus 1.000 euro lavoratori fragili 2022: quando spetta e come richiederlo

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
18/01/2022

Nella Legge di Bilancio 2022 è presente un nuovo bonus a favore dei lavoratori appartenenti alle categorie fragili dal valore di 1.000 euro, riconosciuto una tantum in caso di assenza dal lavoro nel 2021 per un periodo superiore a quello di comporto (180 giorni). Vediamo nel dettaglio come funziona la misura di sostegno.

top-view-people-exchanging-money-min (1)

Tra le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022 c’è un nuovo bonus destinato ai lavoratori fragili: la misura prevede un’indennità di 1.000 euro riconosciuta una tantum ai dipendenti del settore privato appartenenti ad una delle categorie fragili che si sono assentati dal lavoro per un periodo superiore a quello di comporto per malattia, pari a 180 giorni.

Vediamo nel seguente articolo come funziona il bonus e come richiederlo.

Bonus lavoratori fragili: quando spetta

office-with-documents-and-money-accounts (2)-min

Il nuovo bonus 1.000 euro per i lavoratori fragili è previsto dalla Legge di Bilancio 2022, che ha introdotto un contributo una tantum ai lavoratori fragili del settore privato che si siano assentati dal proprio lavoro nel 2021 per un periodo superiore a quello di comporto per malattia (180 giorni) e che non dispongono di alcuna copertura economica.

Il bonus, ricordiamo, è rivolto esclusivamente ai dipendenti del settore privato, nella misura fissa di 1.000 euro:

  • ai lavoratori fragili (in relazione al rischio Covid);
  • ai soggetti che non hanno goduto dell’indennità stabilita dall’articolo 26 del decreto Cura Italia.

Per poter ricevere il contributo è necessario che la prestazione lavorativa non sia stata resa in modalità agile e che gli stessi soggetti abbiano raggiunto il limite massimo indennizzabile di malattia.

L’importo dell’indennità è fisso, indipendente dall’effettivo periodo di assenza che non abbia ricevuto indennizzo, ed è esente dalla tassazione IRPEF.

Bonus lavoratori fragili: come richiederlo

12-inps-ansa

Il bonus 1.000 euro per i lavoratori fragili è erogato direttamente dall’INPS previa presentazione dell’apposita domanda con allegata l’autocertificazione del possesso dei requisiti.

La Legge di Bilancio ha stanziato per il 2022 5 milioni di euro, specificando, inoltre, che in caso di scostamenti, anche in via prospettica, rispetto al predetto limite di spesa, non saranno adottati altri provvedimenti concessori.

Di conseguenza, sarà l’INPS a provvedere al monitoraggio del rispetto del limite di spesa e a comunicare i risultati dell’attività al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e al Ministero dell’Economia e delle Finanze.