Bonus 150 euro 2022 lavoratori dipendenti: attenzione al requisito reddituale

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
18/11/2022

Per poter accedere al bonus 150 euro, è necessario rispettare uno specifico requisito reddituale per i lavoratori dipendenti, ossia quello di non superare una retribuzione imponibile pari a 1.538 euro per il mese di novembre. A tal proposito, l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti: vediamo insieme nel dettaglio.

money-3

Novembre è il mese di erogazione del bonus 150 euro introdotto dal decreto Aiuti ter. La misura spetta non solo a pensionati e disoccupati, ma anche a quei lavoratori la cui retribuzione imponibile del mese di novembre 2022 non superi l’importo di 1.538 euro.

A proposito del requisito reddituale, tramite il messaggio n. 4159 del 17 novembre 2022, l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti. Vediamo insieme cosa ha detto in merito l’Istituto.

Bonus 150 euro: chiarimenti Inps sul requisito reddituale

money-2

Con il messaggio del 17 novembre 2022, l’Inps ha precisato c he il requisito reddituale deve essere considerato al netto della tredicesima mensilità o ratei della stessa, stante la particolare natura di tale mensilità aggiuntiva, laddove l’erogazione avvenga nella competenza del mese di novembre 2022.

Successivamente, l’Istituto ha aggiunto che in caso di più rapporti di lavoro dipendente, il requisito reddituale è da verificare in relazione al singolo rapporto di lavoro per il quale si presenta il modello di autocertificazione (quindi, non bisogna fare la somma delle singole retribuzioni derivanti dai diversi rapporti di lavoro).

Nel messaggio l’INPS ha anche precisato che nel caso in cui il datore di lavoro non riesca a pagare l’indennità con la retribuzione di novembre 2022 per motivi gestionali, nonostante il diritto dei lavoratori a percepirla, potrà esporre il conguaglio anche sul flusso di competenza di dicembre 2022.

Bonus 150 euro: i requisiti per i lavoratori dipendenti

money-1-min

Il bonus 150 euro spetta ai lavoratori in possesso dei seguenti requisiti:

  • abbia un contratto in essere nel mese di novembre 2022;
  • non risulti titolare di pensione, reddito di cittadinanza, NASPI o altra prestazione erogata dall’INPS;
  • non percepisca il bonus 150 euro busta paga da altro datore di lavoro o come altro tipo di beneficiario (il bonus spetta una sola vola anche in caso di più rapporti di lavoro);
  • avere una retribuzione imponibile inferiore a 1.538 euro per il mese di novembre.