Bonus 150 euro 2022 pensionati: come controllare l’avvenuto pagamento

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
07/11/2022

I pensionati in possesso dei requisiti previsti sono stati i primi beneficiari del bonus 150 euro a riceverlo. Vediamo insieme come controllare l’avvenuto pagamento del contributo economico sul cedolino di novembre.

money-3

Questo mese sono partiti i primi pagamenti del bonus 150 euro e a riceverlo per primi sono stati i pensionati, anche se non tutti hanno ricevuto l’accredito sul cedolino di novembre.

Per verificare l’avvenuta erogazione del bonus è necessario controllare il cedolino di questo mese nella propria pagina personale sul sito dell’Inps. Vediamo insieme come controllare l’avvenuto pagamento del bonus.

Bonus 150 euro: i requisiti

money-1-min

Il bonus 150 euro è stato introdotto dal decreto Aiuti ter per contrastare l’aumento dei prezzi di quest’anno e tra i beneficiari del contributo una tantum rientrano anche i pensionati e le pensionate.

Chi non ha ricevuto l’indennità, dopo aver verificato di essere in possesso di tutti i requisiti per ottenere il bonus, deve mettersi in contatto con l’Inps per richiedere l’erogazione della somma.

Tra i requisiti richiesti per accedere al bonus troviamo:

  • essere residenti in Italia;
  • essere titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 1° ottobre 2022;
  • avere un reddito personale assoggettabile a IRPEF, al netto dei contributi previdenziali e assistenziali, non superiore a 20.000 euro per il 2021, esclusi i trattamenti di fine rapporto comunque denominati, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.

Come controllare il pagamento

money-2

Per coloro in possesso dei requisiti richiesti, il bonus 150 euro è stato erogato automaticamente sul cedolino di novembre senza previa presentazione di domanda. L’Inps ha specificato che “i beneficiari del pagamento sono informati attraverso il cedolino di pensione sul quale è riportata è presente la voce Ind. Una tantum D.L. Aiuti ter”.

Per accedere al cedolino della pensione per verificare il pagamento del contributo una tantum si può usare il servizio dedicato disponibile sul portale dell’Inps. Per accedere, è necessario effettuare la verifica dell’identità tramite SPID, CIE, CNS o PIN rilasciato dall’Istituto.