Bonus 150 euro: chi deve presentare domanda entro il 31 gennaio?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
17/11/2022

L’Inps ha fatto chiarezza circa la presentazione della domanda per il bonus 150 euro, fornendo una data di scadenza per proseguire con la richiesta. Vediamo insieme chi dovrà rispettare la scadenza.

money-3

Con la circolare n.117 del 16 novembre 2022, l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti circa il bonus 150 euro. Nello specifico, l’Istituto ha fatto sapere che entro il 31 gennaio dovrà essere presentata domanda da parte di coloro che non riceveranno il contributo economico in via automatica.

Vediamo insieme chi è tenuto a rispettare la scadenza.

Bonus 150 euro: cos’è e a chi spetta

money-2

Il bonus 150 euro è un contributo economico una tantum introdotto dal precedente governo per coloro che presentano un reddito annuo lordo fino a 20.000 euro.

Tra i beneficiari della misura rientrano:

  • lavoratori dipendenti;
  • pensionati;
  • lavoratori autonomi;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • stagionali, a tempo determinato e intermittenti (compresi i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo);
  • lavoratori domestici con uno o più rapporti di lavoro in essere alla data di entrata in vigore del “decreto Aiuti-ter”;
  • chi, per il mese di novembre 2022, percepirà l’indennità di disoccupazione Naspi o DISCOLL;
  • i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa con contratti attivi alla data di entrata in vigore del “decreto Aiuti”, iscritti alla Gestione separata dell’Inps, non titolari di pensione né iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
    dottorandi e assegnasti di ricerca;
  • percettori nel 2022 dell’indennità di disoccupazione agricola di competenza del 2021;
  • incaricati alle vendite a domicilio, titolari di partita Iva attiva e iscritti alla data di entrata in vigore del “decreto Aiuti-ter” alla Gestione separata;

Vediamo insieme chi dovrà presentare domanda entro il 31 gennaio 2023.

Bonus 150 euro: scadenza del 31/01

money-1-min

A dover presentare domanda entro il 31 gennaio 2023 per il bonus 150 euro sono i lavoratori dipendenti, come chiarito dalla circolare n.117 dell’Inps.

A ricevere il bonus in maniera automatica saranno:

  • chi nel mese di novembre 2022 ha ricevuto l’indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL;
  • i beneficiari dell’indennità di disoccupazione agricola di competenza del 2021;
  • i percettori del reddito di cittadinanza;
  • i lavoratori che hanno beneficiato di una delle indennità previste dall’articolo 10, commi da 1 a 9, del decreto-legge n. 41/2021, e dall’articolo 42 del decreto-legge n. 73/2021.

Rispetto all’ultimo punto, riceveranno il bonus 150 euro in automatico:

  • lavoratori dipendenti stagionali e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti stagionali e lavoratori in somministrazione appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori dipendenti a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dello spettacolo.

Anche i lavoratori domestici, Colf e badanti, riceveranno il bonus in automatico, sempre se abbiano in essere uno o più rapporti di lavoro rilevati alla data del 24 settembre 2022.