Bonus 200 euro 2022: il calendario dei pagamenti

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
29/06/2022

Il calendario dei pagamenti del bonus 200 euro 2022 è stato finalmente reso noto. Alcuni riceveranno il contributo a luglio, mentre altri a ottobre. Vediamo insieme come sonos tati suddivisi i pagamenti.

money-1005464_1920

L‘Inps ha comunicato il calendario dei pagamenti del bonus 200 euro. Infatti, a seconda della categoria di beneficiari a cui si appartiene il pagamento avverrà a luglio o a ottobre.

A beneficiare del contributo saranno i disoccupati, lavoratori autonomi o indipendenti e i pensionati che hanno un ISEE inferiore a 35 mila euro. Vediamo insieme quando avverranno i pagamenti per ciascuna categoria.

Bonus 200 euro 2022: date dei pagamenti

Calendario

Il pagamento avverrà nel mese di luglio per:

  • i pensionati residenti in Italia, titolari di uno o più trattamenti pensionistici di pensione o assegno sociale, pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione (con decorrenza entro il 30 giugno 2022);
  • nuclei beneficiari del Reddito di cittadinanza a giugno 2022;
  • i lavoratori domestici.

Nel mese di ottobre il bonus 200 euro verrà erogato ai:

  • lavoratori i quali è prevista la presentazione della domanda: lavoratori a termine, somministrati, venditori porta a porta, co.co.co, autonomi occasionali, purché non siano esclusi in quanto occupati come dipendenti nel mese di giugno 2022;
  • i titolari nel mese di giugno 2022 delle prestazioni NASpI e DIS-COLL, per la platea dei beneficiari di disoccupazione agricola 2021 e dei già beneficiari delle indennità COVID-19 2021.

Bonus 200 euro 2022 e autocertificazione

closeup-of-business-woman-making-notes-in-document-min (1)

Per i lavoratori dipendenti è prevista la presentazione di un’autodichiarazione per poter accedere al bonus 200 euro. Il modello serve a dimostrare che il beneficio non si riceva in altre forme.

A non dover presentare il modello di autocertificazione per poter beneficiare del bonus 200 euro, sono i dipendenti pubblici e i pensionati.

Per i primi, infatti, chi ha diritto al bonus verrà direttamente individuato dagli uffici del Ministero dell’Economia e delle Finanze e dell’Inps, tramite i sistemi informativi attivi. Per i secondi, sarà l’Inps ad occuparsi di erogare d’ufficio il contributo.