Bonus 200 euro 2022 personale scolastico: entro quando presentare domanda?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
11/09/2022

Il personale scolastico a tempo determinato, destinatario di contratto Covid scaduto entro il mese di giugno 2022, dovrà presentare domanda per il bonus 200 euro. Vediamo insieme entro quando e come.

money-1005464_1920

Il bonus 200 euro spetta anche al personale scolastico a tempo determinato, destinatario di contratto Covid scaduto entro il mese di giugno 2022.

Le modalità di presentazione della domanda sono state specificate dalla circolare INPS n. 73 del 24 giugno 2022.

A comunicare l’estensione dell’agevolazione ai supplenti Covid è stato il Ministero dell’Istruzione tramite il messaggio del 5 agosto:

l personale scolastico a tempo determinato destinatario di incarichi ai sensi dell’art. 58, comma 4-ter, del D.L. 73/2021 (nell’ambito del cd. “organico covid”), il cui contratto sia scaduto entro il mese di Giugno 2022, può accedere all’indennità una tantum prevista dagli articoli 31 e 32 del decreto-legge del 17 maggio 2022, n. 50 , a condizione che sia in possesso dei requisiti previsti dalla normativa. Il predetto personale può accedere all’indennità una tantum di cui agli articoli 31 e 32 del decreto-legge del 17 maggio 2022, n. 50 mediante presentazione di apposita domanda all’INPS entro il termine del 31 ottobre 2022 secondo le modalità contenute nella circolare dell’Istituto n. 73 del 24 giugno 2022.

Bonus 200 euro 2022 personale scolastico: come fare domanda

freelance-young-businesswoman-casual-wear-using-laptop-working-in-living-room-at-home-min

La domanda per accedere al bonus 200 euro da parte del personale scolastico a tempo determinato dovrà essere presentato entro il 31 ottobre 2022.

L’iter da seguire prevede le seguenti fasi:

  • si entra all’area personale sulla home page dell’INPS presente a questo indirizzo accessibile attraverso SPID di livello 2 o superiore, Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o Carta nazionale dei servizi (CNS);
  • una volta entrati si clicca su “Prestazioni e servizi”;
  • qui si valorizza il campo “Servizi”;
  • e infine si entra nel “Punti d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”.

Una volta autenticati è necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda fra quelle elencate nella Sezione e compilare e inviare l’apposita domanda.

Poi, una volta presentata la domanda, accedendo con le medesime modalità, sarà possibile accedere alle ricevute e ai documenti prodotti dal sistema, monitorare lo stato di lavorazione della domanda e aggiornare le informazioni relative alle modalità di pagamento ove necessario.