Bonus 200 euro 2022: spetta anche ai neoassunti?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
21/06/2022

Per chi ha recentemente firmato un contratto da lavoro dipendente, ha diritto al bonus 200 euro? Vediamo insieme quando i neoassunti possono accedere al nuovo contributo introdotto dal decreto energia e aiuti.

money-1005464_1920

Il bonus 200 euro è il contributo introdotto dal decreto energia e aiuti per i lavoratori, autonomi e dipendenti, pensionati e disoccupati. Tra i lavoratori che possono accedere all’agevolazione sono compresi anche i neoassunti?

Vediamo insieme cosa prevede la normativa di riferimento.

Bonus 200 euro 2022: i neoassunti ne hanno diritto?

money-1005479_1920

Se hai appena firmato un contratto da lavoro dipendente e guadagni meno di 35 mila euro l’anno, hai diritto al bonus 200 euro? La risposta, purtroppo, è no. Infatti, per potere beneficiare del contributo è necessario essere stati assunti entro un arco temporale ben definito.

Secondo quanto previsto dal decreto n.50 del 2022, il bonus 200 euro viene riconosciuto al lavoratore dipendente che in una delle prime quattro mensilità dell’anno 2022 (gennaio, febbraio, marzo e aprile) abbia goduto del cosiddetto bonus contributi introdotto dall’ultima legge di Bilancio. Dunque, il contributo spetta a quei lavoratori che:

  • hanno almeno una busta paga tra gennaio e aprile;
  • hanno almeno una delle buste paga con importo inferiore a 2.692,00 euro lordi (limite entro cui si ha diritto alla riduzione dello 0,8% dei contributi dovuti dal dipendente sulla propria retribuzione).

Dunque, può beneficiare del bonus 200 euro soltanto quel lavoratore è stato assunto entro il 30 aprile e la cui busta paga è inferiore alla soglia precedentemente indicata.

Bonus 200 euro: quando spetta ai neoassunti

money-1033647_1920

Tuttavia, esistono due situazione secondo cui anche i neoassunti possono accedere al bonus 200 euro:

  • aver avuto tra l’1 gennaio e il 30 aprile 2022 uno o più rapporti di lavoro subordinato, anche se presso un’altra azienda e spetta comunque al nuovo datore di lavoro procedere al pagamento del bonus in oggetto.
  • soddisfare i requisiti per avere diritto al bonus per un’altra delle categorie indicate dall’articolo 32 del decreto n. 50/2022.

Ad esempio, se si è titolari di pensione o di assegno sociale, oppure se nell’anno precedente risultano almeno 50 giornate di lavoro con contratto stagionale e un reddito inferiore a 35 mila euro. usta paga utile.