Bonus 200 euro: calendario dei pagamenti e chi deve fare domanda

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
25/06/2022

Bonus 200 euro: l’INPS ha pubblicato una circolare con il calendario ufficiale dei pagamenti per tutte le categorie. Lo stesso Istituto ha fornito anche le indicazioni sulla lista di lavoratori che devono presentare domanda per ottenere le somme.

inps-pensioni-1200×675

Bonus 200 euro: arriva la circolare dell’INPS con il calendario completo dei pagamenti per tutte le categorie.

L’indennità da 200 euro, introdotta con il decreto Aiuti, riguarda i redditi fino a 35.000 euro. Nella circolare viene fornito sia il calendario dei pagamenti che la lista delle categorie che dovranno presentare domanda per ottenere i 200 euro.

Vediamo insieme tutte le ultime novità sul bonus.

Bonus 200 euro: quando viene pagato?

office-with-documents-and-money-accounts (3)-min

L’’INPS ha fornito il calendario dei pagamenti del bonus 200 euro.

A luglio 2022 riceveranno l’indennità:

  • lavoratori dipendenti;
  • beneficiari del Reddito di Cittadinanza;
  • lavoratori domestici;
  • pensionati.

A ottobre 2022 a ricevere il bonus 200 euro saranno:

  • titolari di Naspi e Dis-coll;
  • disoccupati agricoli 2021;
  • beneficiari delle ex indennità Covid.

Bonus 20o euro: chi deve presentare la domanda?

Bonus 200 euro: calendario dei pagamenti e chi deve fare domanda

I lavoratori che devono presentare domanda per ottenere il bonus 200 euro sono:

  • i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa con contratto attivo al 18 maggio 2022 e reddito non superiore a 35mila euro per il 2021;
  • gli stagionali a tempo determinato e intermittenti con 50 giornate di lavoro effettivo nel 2021 sempre con reddito inferiore ai 35mila euro;
  • gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo con 50 contributi giornalieri nel 2021;
  • gli autonomi occasionali privi di partita Iva iscritti alla gestione separata al 18 maggio 2022;
  • gli incaricati di vendite a domicilio iscritti alla gestione separata al 18 maggio;

La scadenza per la presentazione delle istanze è fissata al 31 ottobre 2022. Per i lavoratori domestici, invece, la scadenza per presentare domanda è quella del prossimo 30 settembre.

Per la categoria dei lavoratori dipendenti (pubblici e privati), invece, il bonus verrà erogato in via automatica in una soluzione unica. Successivamente, in sede di conguaglio a fine anno, saranno condotti i controlli necessari per verificare il diritto all’agevolazione, e se non dovesse sussistere, l’importo erogato verrà recuperato in otto rate.