Bonus 380 euro: cos’è e come funziona?

In Italia sarà disponibile nel mese di Maggio un  nuovo bonus da 380 euro, da utilizzare per le famiglie bisognose. Questo è stato predisposto per assisterle verso gli aumenti di prezzo dei prodotti alimentari e non solo. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Alimentari

Un nuovo bonus all’orizzonte è sempre una buona notizia, considerando il difficile periodo che stiamo vivendo, che ormai dura da svariati anni. Stavolta ci si rivolge alle famiglie con un Isee inferiore a 15mila euro. Vediamo nello specifico di cosa si tratta e chi può richiedere questa nuova agevolazione.

Bonus 380 euro: di cosa si tratta?

supermercato-10_02_2022-vesuvius

Il nuovo bonus da 380 euro è una misura predisposta per assistere le famiglie con Isee al di sotto dei 15 mila euro. Il fine è quello di consentire loro di effettuare la spesa alimentare, evitando l’impatto dei rincari. Tale bonus si chiama anche Carta Risparmio Spesa: il governo ha stanziato ben 500 milioni di euro per gli italiani.

Quali sono i requisiti?

Vediamo ora nel dettaglio quali sono i requisiti per accedere al bonus 380 euro. L’Inps procede alla verifica automatica dei requisiti dei possibili beneficiari del bonus da 380 euro attraverso la Carta risparmio spesa. I dati accumulati verranno poi comunicati ai singoli Comuni. Per rientrarci è necessario avere Isee inferiore ai 15 mila euro ed essere iscritti all’anagrafe comunale.

Chi non può avere il bonus?

Il bonus non è cumulabile con alcune misure assistenziali che vengono già erogate dallo Stato o dai Comuni. L’esclusione automatica è prevista nel dettaglio per chi beneficia di:

  • Reddito di cittadinanza;
  • Reddito di inclusione (o altre misure di sostegno);
  • Cassa integrazione
  • Forme di integrazione salariale coperte dallo Stato;
  • Indennità di disoccupazione;
  • Indennità di mobilità;
  • Fondi di solidarietà per integrare il reddito.

Cosa si può acquistare con il bonus 380 euro?

Supermercato

Vediamo infine cosa si potrà acquistare con il bonus 380 euro. Questo potrà essere utilizzato unicamente per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità. Il governo indica inoltre di procedere con almeno un pagamento entro il 15 settembre 2023, al fine di non perdere il beneficio.

 

Lascia un commento