Bonus acqua potabile 2023 al via: come fare domanda

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
22/01/2023

Dal 1° febbraio sarà possibile richiedere il il bonus acqua potabile, l’incentivo riconosciuto per l’acquisto di dispositivi di filtraggio, mineralizzazione e raffreddamento dell’acqua. Vediamo Nel seguente articolo quando spetta la misura e come funziona.

water-gfb5c96fe3_1920

Bonus acqua potabile 2023: domande dal 1° al 28 febbraio. Si potrà richiedere l’accesso all’agevolazione per le spese relative a dispositivi di filtraggio, mineralizzazione e raffreddamento dell’acqua sostenute dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2023.

Vediamo insieme tutti i dettagli del bonus.

Bonus acqua potabile 2023: come fare domanda

water-g240ec38a7_1920

Pochi giorni al via del bonus acqua potabile 2023, il credito d’imposta riconosciuto per le spese per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare E290, per il miglioramento qualitativo delle acque destinate al consumo umano erogate da acquedotti.

Quando presentare domanda per il bonus acqua potabile 2023

La domanda potrà essere presentata tra il 1° e il 28 febbraio 2023 tramite l’apposito servizio web a disposizione dei cittadini nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Come e dove fare domanda per il bonus acqua potabile 2023

L’utente intenzionato ad usufruire del bonus dovrà comunicare l’esatto importo delle spese agevolabili all’Agenzia delle Entrate, accedendo alla propria area personale, poi alla sezione “Servizi” e infine alla categoria “Agevolazioni”, dove troverà la voce “Credito d’imposta per il miglioramento dell’acqua potabile“. In alternativa, è possibile anche inviare una comunicazione predisposta in un file conforme alle specifiche tecniche presenti nella scheda informativa.

Le informazioni sugli interventi devono essere trasmesse in forma telematica all’ENEA, mentre la spesa deve essere documentata da una fattura elettronica o da un documento commerciale in cui è riportato il codice fiscale del soggetto richiedente.

Bonus acqua potabile 2023: importi e come utilizzarlo

water-g3eeea22fb_1920

Il bonus acqua potabile prevede un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2021 per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione e raffreddamento dell’acqua, oltre che per gli strumenti di addizione di anidride carbonica alimentare.

Quanto vale il bonus acqua potabile nel 2023?

Gli importi erogati del bonus acqua potabile variano:

  • 500 euro per i privati;
  • 2.500 euro per esercenti di attività di impresa, arti e professioni e per gli enti non commerciali (compresi quelli del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti).

L’utilizzo del credito può avvenire nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento delle spese agevolabili e in quelle successive fino a quando non se ne conclude l’utilizzo o, in alternativa, in compensazione tramite modello F24.