Bonus affitto giovani under 31: requisiti e come funziona

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
03/09/2022

Il bonus affitto giovani è un’agevolazione rivolta a chi ha tra i 20 e i 31 anni sul canone di locazione di case o porzioni di esse, ad esempio una singola stanza, in cui il richiedente stabilisce la propria residenza. Vediamo tutti i dettagli del bonus nel seguente articolo.

house-167734_1920

Il bonus affitto giovani under 31 consiste in una detrazione rivolta a chi ha tra i 20 e i 31 anni di età non compiuti e un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro.

L’agevolazione fiscale è sul canone di locazione di case o porzioni di esse in cui il richiedente stabilisce la propria residenza: vediamo più nel dettaglio come funziona il bonus e quando spetta.

Bonus affitto under 31: come funziona

world-habitat-day-close-up-picture-of-a-pile-of-coins-and-a-model-house-min

Il bonus affitto giovani è un’agevolazione rivolta a chi ha tra i 20 e i 31 anni sul canone di locazione di case o porzioni di esse, ad esempio una singola stanza, in cui il richiedente stabilisce la propria residenza. Nello specifico, chi è in possesso di tutti i requisiti può beneficiare di una detrazione pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione, e comunque entro il limite massimo di 2.000 euro di detrazione.

La misura è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2022:

”Ai giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari a euro 991,60, ovvero, se superiore, pari al 20% dell’ammontare del canone di locazione e comunque entro il limite massimo di euro 2.000 di detrazione”.

Bonus affitti under 31: i requisiti

businessmen-hold-house-model-in-hand-min

Possono richiedere l’accesso al bonus i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere un’età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti;
  • avere un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro;
  • aver stipulato un contratto di locazione (disciplinato dalla legge n. 43198) per l’intera unità immobiliare o per una porzione di essa da destinare a propria residenza, sempre che la stessa sia diversa dall’abitazione principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge.

Il bonus non si applica solamente all’affitto di intere case, ma anche a parte di esse: l’agevolazione, di conseguenza, spetta anche in caso di affitto di singole stanze all’interno di appartamenti condivisi.