Bonus affitto: nuovi aiuti nel decreto Sostegni bis

22/04/2021

Bonus affitto per le famiglie con ISEE basso: nel decreto Sostegni bis previste importanti agevolazioni. Tra le misure al vaglio dell’Esecutivo un nuovo fondo per i comuni, la proroga del blocco degli sfratti oltre il 30 giugno 2021 e l’introduzione di un aiuto per pagare le bollette.

world-habitat-day-close-up-picture-of-a-pile-of-coins-and-a-model-house-min

L’Esecutivo è al lavoro sui contenuti del decreto Sostegni bis, che conta di arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri entro la prima settimana di maggio.

Tra gli argomenti più caldi c’è sicuramente quello legato gli affitti delle famiglie in difficoltà a causa della pandemia: oltre al bonus per i nuclei familiari con ISEE basso, il nuovo decreto potrebbe introdurre un fondo per i comuni da almeno 500 milioni di euro destinato a sostenere i contribuenti maggiormenti colpiti dalla crisi.

Tra le ipotesi al vaglio del Governo c’è anche la proroga oltre il 30 giugno del blocco degli sfratti e l’introduzione di nuovi aiuti per i pagamenti delle bollette.


Leggi anche: Sostegni bis per partite IVA: fondo perduto, tasse e aiuti

Bonus affitto: le novità nel decreto Sostegni bis

real-estate-broker-agent-presenting-and-consult-to-customer-to-decision-making-sign-insurance-form-agreement-min

Nel decreto Sostegni bis ci saranno importanti misure di aiuto per le famiglie più in difficoltà a causa della pandemia da Covid-19.

Tra queste verrà sicuramente confermato il bonus affitto, introdotto per sostenere i nuclei familiari con ISEE basso. A tal proposito, restano ancora da sciogliere alcuni dubbi legati alle modalità di accesso a tale bonus: l’ipotesi più accreditata è che questo venga rivolto esclusivamente a chi ha subito perdite di reddito a causa dell’emergenza sanitaria, ma non è ancora stato definito con esattezza il limite ISEE per poterne beneficiare.

Per quanto riguarda il meccanismo di erogazione del bonus, la volontà comune sarebbe quella di procedere ad un rifinanziamento del Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli gestito direttamente dai comuni.

Decreto Sostegni bis: le altre misure di aiuto

closeup-shot-of-a-person-thinking-of-buying-or-selling-a-house-min

E la novità più importante nel decreto Sostegni bis riguarderebbe proprio i comuni: dei 40 miliardi di euro già stanziati per finanziare il decreto, almeno 500 milioni verrebbero versati in un nuovo fondo destinato agli enti locali, a cui spetterà poi il compito di distribuire tali risorse alle famiglie maggiormente in difficoltà a causa della crisi pandemica.

Oltre al tema degli affitti, resta molto caldo anche quello legato al blocco degli sfratti: al momento lo stop alle procedure esecutive resta valido fino al prossimo 30 giugno, ma il Governo sarebbe al lavoro su un suo ulteriore prolungamento.


Potrebbe interessarti: Canone 2021: esonero nel decreto Sostegni Bis

Il dibattito su questo tema è acceso, con Confedilizia che ha più volte dichiarato come il blocco degli sfratti, essendo rivolto alla totalità degli affituari morosi, rappresenti una violazione dei diritti dei proprietari degli immobili: per tale motivo l’Esecutivo starebbe ragionango su una proroga limitata esclusivamente agli inquilini morosi a causa della crisi da Covid-19.

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica