Bonus alberghi 2022 al via: spese ammesse e come fare domanda

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
07/06/2022

Bonus alberghi 2022: al via le domande per usufruire del credito d’imposta del 65% per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico-alberghiere per le spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 6 novembre 2021. Vediamo tutti i dettagli della misura.

type-entertainment-complex-the-popular-resort-with-pools-and-water-parks-in-turkey-with-more-than-5-million-visitors-a-year-amara-dolce-vita-luxury-hotel-resort-tekirova-kemer-min

Le domande per il nuovo bonus alberghi potranno essere presentate dalle ore 12 del 13 giugno 2022 alle ore 12 del 16 giugno 2022, e verranno valutate dal Ministero del Turismo secondo l’ordine cronologico di presentazione e fino all’esaurimento delle risorse disponibili. L’importo massimo erogabile per attività è pari a 200.000 euro.

Vediamo nel seguente articolo quali sono le spese ammesse all’agevolazione.

Bonus alberghi 2022: domande al via

hotel-1330850_1920

Aprirà alle ore 12 del 13 giugno la finestra per ottenere il bonus alberghi 2022, il credito d’imposta del 65% per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico-alberghiere per le spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 6 novembre 2021.

L’agevolazione potrà essere richiesta entro le ore 12 del 16 giugno 2022, per un importo massimo di 200.000 euro a domanda. Le istanze vanno inoltrate nell’apposita sezione predisposta sul sito di Invitalia, previa autenticazione tramite SPID, CIE o CNS.

Il bonus è rivolto alle seguenti strutture ricettive (esistenti alla data del 1° gennaio 2012):

  • alberghi;
  • agriturismi;
  • villaggi turistici;
  • residence;
  • stabilimenti termali;
  • campeggi.

Bonus alberghi 2022: tutte le spese ammesse

hotel-g52ef0d6ef_1920

L’agevolazione, che assicura la possibilità di beneficiare di un credito d’imposta nella misura del 65% delle spese sostenute, entro il massimo di 200.000 euro, può essere richiesta per:

  • interventi di manutenzione straordinaria;
  • interventi di restauro e di risanamento conservativo;
  • interventi di ristrutturazione edilizia;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • interventi volti a incrementare l’efficienza energetica;
  • adozione di misure antisismiche;
  • acquisto di mobili e componenti d’arredo;
  • realizzazione di piscine termali (per i soli stabilimenti termali);
  • acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali (per i soli stabilimenti termali).

Il bonus alberghi è riconosciuto nei limiti delle risorse disponibili, che per il 2022 ammontano a 380 milioni di euro.