Bonus alberghi 2022: requisiti, importi e lavori ammessi

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
10/02/2022

Sono in arrivo i nuovi incentivi per il settore del Turismo. In attesa dell’attivazione della piattaforma per domandare i contributi a fondo perduto e i crediti d’imposta, vediamo nel seguente articolo a chi spettano i nuovi aiuti e quali sono gli interventi ammissibili al bonus.

hotel-1330850_1920

Incremento dell’efficienza energetica, lavori antisismici, eliminazione delle barriere architettoniche, ristrutturazioni edilizie, piscine termali, digitalizzazione: sono solo alcune delle tipologie di interventi che danno diritto al nuovo bonus alberghi, introdotto dal decreto legge 152/2021 in attuazione del PNRR.

I soggetti in possesso dei requisiti potranno beneficiare di un credito d’imposta fino all’80% e di un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute a partire dal 7 novembre 2021.

Vediamo tutti i dettagli del bonus in questa breve guida.

Bonus alberghi 2022: beneficiari e lavori ammessi

small-hotel-room-interior-with-double-bed-and-bathroom-min (1)

Il nuovo bonus alberghi è stato introdotto dal decreto legge 152/2021 in attuazione del PNRR, e prevede la possibilità di usufruire di un credito d’imposta fino all’80% e di un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute per realizzare determinate tipologie di interventi.

Sono ammessi al beneficio:

  • alberghi;
  • agriturismi;
  • strutture ricettive all’aria aperta;
  • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale;
  • stabilimenti balneari;
  • complessi termali;
  • porti turistici;
  • parchi tematici, parchi acquatici e faunistici.

Il bonus è riconosciuto anche alle imprese titolari del diritto di proprietà delle strutture immobiliari in cui è esercitata una delle attività imprenditoriali descritte.

Questi gli interventi ammissibili ad agevolazione, contenuti nell’elenco pubblicato dal Ministero del Turismo il 4 febbraio 2022:

  • efficienza energetica;
  • riqualificazione sismisca;
  • eliminazione barriere architettoniche;
  • piscine termali;
  • interventi di ristrutturazione;
  • digitalizzazione;
  • mobili e arredi;
  • spese per prestazioni professionali relative a tutti gli interventi sopra descritti.

Bonus alberghi 2022: importi e domanda

top-border-euro-money-notes-min

Per quanto riguarda gli importi erogabili, i contributi a fondo perduto possono arrivare a 40.000 euro, a cui si aggiungono, in presenza di particolari requisiti, le seguenti somme:

  • 30.000 euro se le opere di digitalizzazione e innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica sono pari ad almeno 15% del totale dell’intervento;
  • 20.000 euro per imprenditoria femminile e giovanile (fino a 35 anni);
  • 10.000 euro per le imprese o le società con sede operativa nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Le domande per il bonus alberghi 2022 potranno essere inviate tramite l’apposita piattaforma online predisposta dal Ministero del Turismo. Dal momento in cui si aprirà la finestra, le imprese avranno 30 giorni di tempo per inoltrare le proprie richieste. Il Ministero, entro 60 giorni, risponderà e pubblicherà l’elenco dei beneficiari e le relative somme spettanti.