Bonus asilo nido 2022: importi, requisiti e quando spetta

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
09/01/2022

Tra le misure assorbite dal nuovo assegno unico universale per i figli non c’è il bonus asilo nido: anche nel 2022, infatti, sarà possibile ottenere il contributo dal valore massimo di 3.000 euro da utilizzare per il pagamento delle spese sostenute per la frequenza da parte dei figli di asili nido pubblici e privati.

children-g9bcde996c_1920

L’INPS ha confermato che il bonus asilo nido rimarrà anche per il 2022: la misura di sostegno, infatti, non verrà inglobata dal nuovo assegno unico universale che esordirà dal prossimo mese di marzo.

Si attendono nei prossimi giorni le istruzioni da parte dell’Istituto sui tempi e le modalità per inoltrare le domande, mentre dovrebbero essere confermati sia gli importi che i requisiti adottati nel 2021.

Bonus asilo nido confermato anche nel 2022

child-1864718_1920

Il bonus asilo nido non verrà inglobato nel nuovo assegno unico universale che prenderà il via da marzo 2022: è questa l’ultima novità diffusa dall’INPS, che ha comunicato la conferma della misura per tutto il 2022.

Il bonus asilo nido, ricordiamo, è un contributo introdotto a sostegno delle famiglie volto a coprire le spese relative alle rette di asili nido pubblici o privati o a quelle legate all’assistenza domiciliare di bambini al di sotto dei 3 anni affetti da gravi patologie croniche.

Gli importi del bonus variano a seconda del numero dei figli e della situazione reddituale e patrimoniale del nucleo familiare, e dovrebbero rimanere i seguenti anche per quest’anno:

  • fino a 3.000 euro per le famiglie con ISEE fino a 25.000 euro;
  • fino a 2.500 euro per le famiglie con ISEE da 25.000 a 40.000 euro;
  • fino a 1.500 euro per le famiglie con ISEE oltre i 40.000 euro.

Bonus asilo nido 2022: domande e requisiti

kids-g0240c18b9_1920

Per quanto riguarda le domande di accesso al bonus asilo nido 2022, l’INPS ha reso noto che pubblicherà le istruzioni sui tempi e le modalità di richiesta nei prossimi giorni.

Al pari degli importi, dovrebbero essere confermati anche i requisiti per poter ottenere il contributo:

  • possedere la cittadinanza italiana o di un altro Stato europeo;
  • avere la residenza in Italia;
  • il soggetto che richiede il bonus deve convivere con il minore e pagarne la retta del nido.