Bonus asilo nido 2023: quali servizi sono esclusi?

Nei prossimi giorni, l’Inps darà il via alla presentazione delle domande per il bonus asilo nido, il contributo economico per le famiglie con figli a carico. Tuttavia, non è possibile usufruire dell’agevolazione per alcuni servizi. Vediamo insieme quali sono esclusi.

nursery-g4b72cc9ff_1920

Il bonus asilo nido è stato confermato anche per il 2023, ma l’Inps non ha ancora dato il via alla presentazione delle domande, atteso per i prossimi giorni. L’Istituto, infatti, sta ancora provvedendo a effettuare gli ultimi rimborsi previsti per il 2022.

Nel frattempo, vediamo insieme quali sono i servizi esclusi dall’agevolazione.

Bonus asilo nido, i servizi esclusi

faceless-mother-with-naked-baby-infant-holding-mommy-s-finger-mum-spending-time-with-her-tiny-child-on-light-background

Il bonus asilo nido consiste in un contributo che rivolto a quelle famiglie che devono pagare le spese per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

Come specificato dal messaggio Inps n.889 del 2 marzo 2023, il bonus non spetta per il pagamento di servizi integrativi, come, ad esempio, ludoteche, spazi gioco, pre scuola, ecc. Inoltre, il rimborso non può mai superare la spesa effettivamente sostenuta e rimasta a carico del genitore.

Da quando fare domanda

L’Inps ha rassicurato i contribuenti assicurando che nei prossimi giorni saranno attivate le procedure per presentare le nuove istanze.

Ricordiamo, che il bonus asilo nido è una misura strutturale che non ha bisogno di essere confermata ogni anno, ma che si tratta comunque di una misura erogabile fino ad esaurimento fondi.

Come fare domanda

La domanda può essere presentata online sull’apposita piattaforma Inps. Una volta effettuato l’accesso attraverso Spid o Cie o Cns, infatti, non bisogna fare altro che selezionare la voce “Bonus nido e supporto domiciliare” e inserire i dati richiesti.

Per poter beneficiare di tale misura, inoltre, bisogna presentare i documenti che attestino l’avvenuto pagamento di almeno una mensilità per la frequenza dell’asilo nido del figlio, così come l’avvenuta iscrizione di quest’ultimo.

Importi e scaglioni

A seconda dell’ISEE, gli importi del bonus asilo nido sono i seguenti:

  • con ISEE inferiore a 25mila euro spetta un massimo di 272,73 euro al mese per 11 mensilità;
  • con ISEE tra 25mila e 40mila euro spettano 227,27 euro al mese per 11 mensilità;
  • con ISEE superiore a 40mila euro (o senza presentazione dell’Isee) spettano 136,37 euro al mese per 11 mensilità.

Lascia un commento