Bonus assunzione donne 2023: requisiti e come funziona

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
14/01/2023

È stato confermato anche per tutto il 2023 il bonus assunzione donne, l’agevolazione che prevede il riconoscimento di un esonero contributivo del 100% e nel limite massimo di 8.000 euro annui ai datori di lavoro che assumono donne che rispettano determinati requisiti anagrafici e occupazionali. Vediamo da vicino come funziona la misura.

mature-entrepreneur-taking-notes-on-notebook-working-in-home-office

Fino al 31 dicembre 2023, i datori di lavoro che assumono donne in possesso di determinati requisiti potranno beneficiare del cosiddetto bonus assunzione donne, l’incentivo che prevede un esonero contributivo del 100% nel limite massimo di 8.000 euro annui.

Vediamo nel dettaglio come funziona la misura e in quali casi si può attivare.

Bonus assunzione donne 2023: cos’è e quando spetta

hr-handshaking-successful-candidate-getting-hired-at-new-job-closeup

I datori di lavoro privati che fino al 31 dicembre 2023 assumono donne in particolari condizioni svantaggiate potranno beneficiare di un esonero contributivo sulla contribuzione previdenziale a loro carico.

La suddetta misura, denominata bonus assunzione donne, è stata prorogata dall’ultima Legge di Bilancio e prevede uno sgravio contributivo in favore dei datori di lavoro che assumono donne, nella misura del 100% dei contributi dovuti e nel nuovo limite massimo di 8.000 euro annui (invece dei 6.000 euro del 2022)

L’incentivo viene riconosciuto per un massimo 18 mesi in caso di assunzione a tempo indeterminato o di trasformazione di un contratto a tempo indeterminato. In caso di contratti a tempo determinato, invece, l’esonero è riconosciuto per un massimo di 12 mesi.

Il bonus assunzione 2023 si attiva per le donne:

  • con almeno 50 anni di età e disoccupate da oltre 12 mesi;
  • di qualsiasi età, purché residenti in Regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’Unione Europea e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  • di qualsiasi età, purché svolgano professioni o attività lavorative in settori economici caratterizzati da un’accentuata disparità occupazionale di genere e siano prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  • di qualsiasi età, ovunque residenti e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

Bonus assunzione donne 2023: i requisiti per il datore

concentrated-partners-using-laptop-working-with-documents-confident-serious-businesspeople-office-suits-discussing-company-project-together-management-business-partnership-concept-min

Queste tutte le condizioni di accesso che deve rispettare il datore di lavoro:

  • regolarità degli obblighi di contribuzione previdenziale;
  • assenza di violazioni delle norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro;
  • rispetto degli accordi e dei contratti collettivi nazionali e regionali, territoriali o aziendali, sottoscritti dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

L’assunzione, inoltre, deve comportare un incremento occupazionale rispetto alla media dell’ultimo anno. L’esonero contributivo non si applica, infine, per le assunzioni con contratto di lavoro intermittente, apprendistato e per il lavoro domestico.