Bonus attività fisica 2022: cos’è e come si ottiene?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
21/06/2022

Per gli italiani c’è a disposizione un nuovo bonus molto interessante: si tratta del bonus fisica 2022. Il testo è stato pubblicato da poco in Gazzetta Ufficiale e vedrà una vasta platea di beneficiari. Ma come funziona e quali sono i requisiti per ottenerlo? Vediamolo insieme nel seguente articolo.

Sport

Il bonus attività fisica è stato iscritto di recente in Gazzetta Ufficiale ed è stato annunciato dal Ministero dell’Economia e dall’Agenzia delle Entrate. Il bonus sarà utilizzabile tramite il meccanismo del credito d’imposta e riguarderà tutte le spese sostenute per l’attività fisica in un periodo compreso tra il 1° Gennaio 2022 e il 31 Dicembre 2022.

Attenzione però, il bonus è valido solo in presenza di determinati requisiti e condizioni: vediamo quali sono.

Bonus attività fisica: cos’è?

Sport

Vediamo in primis cos’è e come funziona il nuovo bonus attività fisica per il 2022. Il bonus è stato inserito verso la fine di Maggio, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il bonus è il frutto della volontà delle Regioni di regolare i settore dell’attività fisica, in quanto molte di queste avevano già iniziato a emettere leggi autonomamente.

Grazie all’accordo tra il Ministero dell’Economia e dell’Agenzia delle Entrate, è venuto alla luce il bonus attività fisica 2022, che avrà un planfond di 1,5 milioni di euro, utilizzabile da coloro che dovranno effettuare delle attività fisiche adattate.

Bonus attività fisica: a chi spetta?

Sport

Vediamo ora a chi spetta il bonus per attività fisica 2022. Il testo del bonus spiega che: “il credito d’imposta spetta alle persone fisiche che hanno svolto attività fisica adattata dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022”. Dunque il bonus spetterà a tutti coloro che dovranno sostenere delle attività fisica adattata.

Ad esempio, possono usufruire del bonus coloro che seguono delle attività fisiche mirate a seguito di:

  • artrosi
  • osteoporosi
  • disturbi neuromotori in seguito a ictus o morbo di Parkinson
  • altri.

Non è ancora noto in che modo si potrà fare domanda per ottenere il bonus.