Bonus autostrade: ecco come riavere i soldi dei pedaggi

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
14/09/2022

L’autostrada viene utilizzata tutti i giorni da milioni di italiani. Purtroppo, durante il tragitto, non è raro incontrare incidenti, lunghe code oppure tanto traffico che impedisce di raggiungere la destinazione nel tempo consono: per questi ritardi è possibile chiedere un rimborso. Vediamo a quanto ammonta nel seguente articolo.

pexels-pixabay-221284

Anche se l’estate è ormai quasi finita, in molti continuano a viaggiare con l’autostrada. Purtroppo capita spesso di imbattersi in tratti chiusi a causa di un incidente, o dei lavori di messa in sicurezza oppure semplicemente del traffico, che inevitabilmente allunga il tempo medio per riuscire a percorrere un tragitto.

Da quest’anno però vi è una grande novità: Autostrade ha deciso di rimborsare i viaggiatori con il servizio Free to X. Vediamo come funziona il nuovo rimborso.

Rimborso del pedaggio: ecco come chiederlo

autostrada-auto-elettriche-gratis

Per richiedere il rimborso non viene richiesto essere in possesso del Telepass, in quanto la procedura può essere effettuata tramite l’app gratuita Free to X, lanciata proprio per facilitare le richieste degli interessati. Una volta scaricata l’app, è necessario completare la registrazione inserendo sia i propri dati personali sia la targa del veicolo con cui si viaggia, che sarà immediatamente controllata tramite la motorizzazione.

L’app riesce a calcolare in automatico a quanto rimborso si ha diritto in base al percorso che si è seguito. Si tratta di una svolta molto importante.

Bonus autostrade: rimborso e quote

pexels-pixabay-210182

Il rimborso viene parametrato in base al tempo di percorrenza medio del tragitto, al tempo effettivo che si è impiegato per percorrerlo e anche ai chilometri del viaggio. La possibilità di chiedere il rimborso scatta dopo i 10 minuti di ritardo.

La quota che viene rimborsata può coprire dal 25% al 100% del pedaggio, ovviamente in  maniera proporzionale rispetto al ritardo accumulato. Il tempo di viaggio viene calcolato tenendo conto di una velocità media di 100 km/h per le auto e di 70 km/h per i mezzi pesanti.