Bonus benzina 200 euro: ecco chi può richiederlo

Con i prezzi dei carburanti che sono saliti alle stelle, un bonus per le proprie spese relative al carburante farebbe comodo a tutti. E in effetti per tutto il 2024 il bonus benzina, che arriva fino a 200 euro, è stato prorogato: vediamo chi è la platea interessata dal beneficio.

Con i prezzi dei carburanti che hanno subito una drastica impennata, un bonus benzina si è reso indispensabile. Il governo, attraverso il nuovo Decreto Carburanti, ha deciso di prorogare il bonus benzina già esistente anche per tutto il prossimo anno. Ma ci sono anche delle dovuta: il bonus non godrà più dell‘esenzione contributiva, ma solamente di quella fiscale.

Ma chi è la platea di beneficiari che può ottenere questo prezioso sussidio per far fronte alle spese del carburante? Vediamolo insieme. Il bonus in questione è un buono di ben 200 euro, che a partire dal 2024 non sarà più erogato solo sotto forma di voucher.

Il bonus potrà anche essere il premio di risultato offerto dal proprio datore di lavoro; è bene sottolineare infatti che l’erogazione del bonus è per ora a discrezione delle aziende o degli studi professionali.

Come ottenere il bonus benzina: tutti i requisiti

Il bonus benzina, il cui importo può arrivare fino a 200 euro, è di fatto un bonus che riguarda solo i dipendenti del settore privato, che abbiano un contratto di lavoro regolarmente registrato. Il bonus, oltre a essere valido per acquistare carburante (che sia benzina, gpl o metano) vale anche per le spese relative ai costi di ricarica dei veicoli elettrici. Copre dunque qualsiasi tipologia di veicolo e carburante.

L’importo del bonus non sarà contato come parte del reddito imponibile, a meno che esso non sia erogato come benefit aziendale, caso in cui sarebbe prevista una tassazione ordinaria come qualsiasi altro benefit.

Va inoltre specificato che sono esclusi dal sussidio tutti coloro che lavorano nel settore pubblico ma anche tutti i titolari di borse di studio, lavoratori autonomi, percettori di Naspi o altre indennità di disoccupazione ed amministratori. Il bonus dovrà essere erogato, sempre a discrezione dei datori di lavoro, entro il 12 gennaio 2024.