Bonus bollette 2023: a chi spetta ad agosto

Le agevolazioni per bollette a agosto 2023 includono sussidi per elettricità e gas, basati sull’ISEE e destinati a famiglie con difficoltà economiche. Vi è anche un sussidio per elettricità legato a condizioni fisiche, richiedendo un certificato ASL e dettagli medici, mentre tali misure di sostegno sono state rafforzate per contrastare gli aumenti dei prezzi energetici del 2022.

Bonus bollette 2023: a chi spetta ad agosto

Nel mese di agosto 2023, un’ampia gamma di agevolazioni si rivela fondamentale per le famiglie in difficoltà. Tra queste, spiccano i bonus per il costo dell’elettricità, del gas e per disagio fisico, offrendo un sollievo significativo a coloro che affrontano sfide finanziarie. Vediamo insieme nel dettaglio.

Bonus elettricità: come funziona

Bonus bollette 2023: a chi spetta ad agosto

Per essere ammessi a questo beneficio, è necessario soddisfare precisi requisiti basati sull’ISEE, con cifre di reddito annuale limite stabilito a 15.000 €. Per famiglie numerose, con almeno 4 figli a carico, il limite dell’ISEE per ottenere il sussidio è fissato a 30.000 € all’anno.

Bonus gas: di cosa si tratta

Parallelamente all’aiuto per l’elettricità, i sussidi per il costo del gas si rivelano essenziali per affrontare le sfide economiche. Le stesse soglie dell’ISEE vengono applicate, richiedendo un reddito annuale non superiore a 15.000 € per l’ammissione al beneficio. In caso di famiglie numerose, con almeno 4 figli a carico, l’ISEE limite sale a 30.000 € all’anno.

Bonus disagio fisico

Laddove le difficoltà economiche possono essere affrontate con i suddetti sussidi, un altro tipo di assistenza mira a sostenere coloro che devono far fronte a sfide fisiche. Qui emerge il sussidio per il costo dell’elettricità a fronte di difficoltà fisiche.

Tuttavia, le condizioni per accedervi sono più stringenti: è richiesta una richiesta dettagliata, corredata da un certificato rilasciato dall’ASL. Questo documento deve attestare la presenza di gravi condizioni di salute e la necessità di apparecchiature elettromedicali per il supporto vitale, comprese le specifiche sul loro utilizzo quotidiano e l’ubicazione.

Assegnazione dei bonus e requisiti specifici

L’assegnazione dei sussidi per l’energia elettrica e il gas in caso di difficoltà fisiche è legata ai detentori di un ISEE valido entro certi limiti. Tuttavia, per il sussidio per il costo dell’elettricità a fronte di difficoltà fisiche, il reddito non è determinante.

Invece, è necessario possedere un certificato rilasciato dall’ASL che confermi la situazione di gravi condizioni di salute del richiedente o di un membro del nucleo familiare. Questo documento deve anche attestate la necessità di apparecchiature elettromedicali per il supporto vitale, insieme a ulteriori dettagli sull’uso quotidiano e sulla posizione di tali dispositivi.

Lascia un commento