Bonus bollette, novità nel decreto Energia: beneficiari e come funziona

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
24/03/2022

Bonus bollette: si allarga la platea dei beneficiari. Il decreto Energia sposta il tetto per ottenere lo sconto dagli attuali 8.625 euro a 12.000 euro, coinvolgendo circa 1,2 milioni di famiglie in più. Vediamo tutte le ultime novità sulla misura di sostegno.

mario_draghi-4

Il decreto Energia porta buone notizie a tutti i cittadini in difficoltà con il pagamento delle bollette. Nel provvedimento, infatti, è previsto l’innalzamento del tetto ISEE per beneficiare del bonus da 8.625 a 12.000 euro. Una decisione che estende la possibilità di usufruire della misura a più di 1 milione di nuove famiglie.

Vediamo nel dettaglio come funziona il bonus e a chi viene riconosciuto.

Bonus bollette 2022: le novità dal decreto Energia

lightbulb-gfd28f0535_1280

Dal decreto Energia appena approvato emergono importanti novità sul bonus bollette, il contributo destinato a sostenere le famiglie italiane nel pagamento delle bollette di luce, gas e acqua.

Il provvedimento, nel dettaglio, dispone l’innalzamento della soglia ISEE per accedere al bonus dagli attuali 8.625 a 12.000 euro, per il periodo che va dall’1 aprile al 31 dicembre 2022. allargando la misura a più di 5 milioni di nuclei familiari.

Oltre a ciò, il contributo viene riconosciuto:

  • alle famiglie con almeno 4 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • titolari di Reddito o Pensione di Cittadinanza.

Bonus bollette 2022: gli altri requisiti

gas-1822691_1920

Oltre ai parametri economici del nucleo familiare, per beneficiare del bonus bollette è necessario rispettare ulteriori requisiti tecnici relativi alla propria fornitura:

  • la tariffa deve essere per usi domestici (quindi la fornitura deve servire locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare);
  • in riferimento bonus sociale idrico, la fornitura deve essere per uso domestico residente attivo (l’erogazione del servizio deve essere in corso) o temporaneamente sospesa per morosità.

In alternativa, uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve usufruire di una fornitura condominiale centralizzata di gas naturale e/o idrica per uso civile e attiva (comunque in locali adibiti ad abitazioni a carattere familiare).

Poiché si tratta di uno sconto automatico applicato direttamente in bolletta, ricordiamo, non è necessario presentare alcuna domanda: ogni cittadino in possesso dei requisiti può visionare lo stato di avanzamento della propria pratica collegandosi alla sezione riservata “Controlla online la tua pratica” sul sito di www.servizioelettriconazionale.it.