Bonus casa 2022: quanti e quali sono

La Legge di bilancio 2022 ha confermato la maggior parte dei bonus previsti per i lavori in casa, dalle agevolazioni per acquistare mobili a quelle per migliorare il livello di efficienza energetica fino all’abbattimento delle barriere architettoniche. Vediamo insieme quali sono tutti i bonus casa confermati nel 2022. 

bonus-2021-03122021Negli ultimi anni, il governo ha introdotto diversi bonus e agevolazioni per aiutare le famiglie italiane, soprattutto dopo la crisi causata dalla pandemia. Tra le varie misure previste diverse riguardano la casa, dal bonus mobili al superbonus 110% fino al bonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Vediamo insieme quali sono le agevolazioni che si rivolgono ai lavori in casa.

Bonus casa 2022: superbonus 110%, ecobonus, bonus ristrutturazione, bonus mobili

bonus-casaIl bonus casa più conosciuto e utilizzato è sicuramente il superbonus 110%, la detrazione prevista per le spese sostenute per interventi finalizzati all’efficienza energetica o alla riduzione del rischio sismico degli edifici. È possibile usufruire della detrazione al 110% se i lavori verrano conclusi entro il 2023, mentre dal 2024 scenderà al 70% e nel 2025 al 65%.

L’agevolazione è stata prorogata fino al 2025 per condomìni ed edifici da 2 a 4 abitazioni, mentre per  le villette unifamiliari, è stata confermata solo fino al 31 dicembre 2022.

Altri due bonus che si rivolgono alle abitazioni sono l’ecobonus e il bonus ristrutturazione. Il primo è stato pensate per aiutare economicamente i cittadini a ridurre l’impatto ambientale dei consumi di energia, mentre il secondo si rivolge a quei contribuenti soggetti all’Irpef, residenti o meno nel territorio dello Stato, che sostengono le spese di ristrutturazione.

Il bonus mobili prevede una detrazione del 50% calcolata su un importo massimo di 10.000 euro per l’anno 2022 e di 5.000 euro per gli anni 2023 e 2024, riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Bonus facciate, bonus verde, bonus barriere architettoniche e sisma bonus

crop-hand-holding-house-near-coins (1)-minIl bonus facciate è una detrazione d’imposta pari al 60% delle spese sostenute nel 2022, per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi gli immobili strumentali.

Il bonus verde (o bonus giardini)  consiste in una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi.

Il bonus eliminazione barriere architettoniche è stato introdotto dalla Manovra e si rivolge a quegli interventi svolti per l’abbattimento delle barriere architettoniche in edifici già esistenti. È pari al 75% delle spese sostenute fino a un importo massimo variabile, da 30mila a 50mila euro, a seconda dell’edificio su cui sono eseguiti i lavori.

Infine, il sisma bonus è una detrazione usufruibile per interventi di ristrutturazione su immobili che si trovano in zone considerate a rischio sismico.

Lascia un commento