Bonus casa 2023: le agevolazioni confermate

Confermate tutte le agevolazioni per gli immobili nella legge di Bilancio 2023. Ecobonus al 65%, nelle zone sismiche i lavori incentivati all’80%. Aumenta anche il tetto di spesa per i mobili a 8mila euro.

house-key-in-home-insurance-broker-agent-s-hand-protection-min

Confermati tutti i bonus casa nel 2023, con una buona notizia: in arrivo l’aumento del tetto di spesa per gli arredi. Permane anche la detrazione del 75% per l’abbattimento delle barriere architettoniche, e per coloro che devono comprare casa c’è la possibilità di avere la detrazione del 50% dell’Iva per gli immobili a risparmio energetico. Andiamo insieme a vedere le novità per gli immobili dopo l’approvazione della legge di bilancio 2023.

Bonus casa e Sismabonus

stay-at-home-concept-on-wooden-table-side-view-hand-holding-wooden-cube-min (1)

Aliquota al 50% e limite di spesa fissato a 96.000 euro per il bonus casa anche nel 2023. Ammessi alla detrazione per i singoli immobili tutti gli interventi che rientrano nella manutenzione straordinaria e non di semplice mantenimento in buono stato dell’appartamento. Per quanto riguarda gli interventi condominiali, invece, la detrazione è riconosciuta anche per la manutenzione ordinaria.

Quando gli interventi di ristrutturazione sono destinati a edifici che si trovano nelle zone sismiche 1,2, e 3, la detrazione impenna fino all’80%, sempre su un tetto di spesa di 96.000 euro. E’ fissato invece all’85% il bonus per chi acquista nelle stesse zone appartamenti all’interno di edifici completamente ristrutturati.

Ecobonus

close-up-of-green-planet-in-your-hands-save-earth-min

Se parliamo invece di risparmio eneregetico resta confermata l’aliquota di base al 65%. Rientrano nell’agevolazione gli interventi di un certo rilievo come la sostituzione delle vecchie caldaie con altre a condensazione e relative termovalvole intelligenti. Stessa detrazione anche per interventi di domotica finalizzati al risparmio energetico. L’aliquota sale fino all’80% se gli interventi sono abbinati a quelli di consolidamento. E’ invece fissata al 50% la detrazione per le tende e gli altri elementi oscuranti.

Fotovoltaico

Pannelli, Fotovoltaici

Parliamo ora del bonus al 50% per i pannelli fotovoltaici, sia per i nuovi impianti sia per il potenziamento di quelli precedentemente agevolati. Detrazione inclusa anche per le batterie da abbinare ai pannelli per aumentare l’autoconsumo.

Bonus mobili e bonus verde

Mobili

Per chi effettua interventi di ristrutturazione, anche se ricadono nel sismabonus o riguardano gli impianti fotovoltaici, ha il diritto di usufruire anche del bonus fiscale del 50% per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici destinati agli immobili ristrutturati. Per il 2023 è stato rivisto il tetto di spesa che è stato portato a 8.000 euro. Sempre fissato a 5.000 euro il limite di spesa per il bonus verde, riguardo ad interventi di rifacimento di terrazzi e giardini, con aliquota fissata al 36%