Bonus casa under 36: come avere l’agevolazione

Il countdown è iniziato per chi, tra i giovani under 36, intende beneficiare del bonus casa dedicato all’acquisto della prima abitazione. La fine dell’anno segna anche la scadenza di questa preziosa agevolazione fiscale, e coloro che non ne hanno ancora approfittato rischiano una significativa penalizzazione.

Il governo ha introdotto il bonus casa under 36 come parte delle misure per sostenere i giovani nell’affrontare l’arduo passo dell’acquisto della prima casa. Le agevolazioni fiscali, in vigore durante il 2023, hanno permesso a molti di risparmiare notevolmente sull’acquisto, un sollievo in tempi di difficoltà economiche e crescenti tassi di mutuo.

Bonus casa under 36: a quando è fissata la scadenza?

Tuttavia, la Legge di Bilancio 2024, nonostante il rifinanziamento del Fondo di Garanzia, non proroga il bonus per i giovani, portando così a una fine dolorosa di questa misura tanto attesa. La scadenza imminente è fissata al 31 dicembre 2023, e coloro che non stipuleranno l’atto di compravendita entro tale data perderanno l’opportunità di beneficiare del bonus casa under 36. A partire dal 1° gennaio 2024, gli under 36 potranno accedere solo alle agevolazioni ordinarie, che prevedono una riduzione dell’imposta di registro al 2% e delle imposte catastali e ipotecarie.

Come non perdere l’opportunità?

I giovani devono, quindi, agire tempestivamente per non perdere questa opportunità. Devono assicurarsi di stipulare l’atto di compravendita entro la fine dell’anno e verificare di soddisfare i requisiti necessari per accedere alle agevolazioni. Il bonus casa under 36 richiede che i beneficiari non abbiano ancora compiuto 36 anni nell’anno di stipula del contratto e che il loro ISEE, ordinario o corrente, non superi i 40.000 euro. Inoltre, l’immobile acquistato deve rispettare determinati requisiti, inclusi quelli legati alle categorie catastali e alle pertinenze.

Come richiedere il bonus?

Coloro che intendono usufruire del bonus devono trasferire la residenza nel comune dove è situata la casa entro 18 mesi e, se possiedono altri immobili, devono venderli entro 12 mesi. Se il bonus non viene richiesto entro il 31 dicembre 2023, il futuro per gli under 36 non appare roseo. Secondo il Corriere della Sera, chi non stipula l’atto di compravendita entro tale data potrebbe dover affrontare tasse aggiuntive fino a 2.600 euro, con un ulteriore aumento in caso di acquisti da costruttore.

Dove presentare richiesta?

La richiesta del bonus casa under 36 deve essere presentata direttamente presso la Banca o l’intermediario finanziario che aderisce all’iniziativa, utilizzando la modulistica disponibile sul sito Consap. La lista aggiornata delle banche partecipanti è anch’essa consultabile online. In sintesi, il tempo stringe per chi desidera accedere al bonus casa under 36: un’opportunità che, se non sfruttata entro la fine dell’anno, potrebbe comportare un notevole aggravio fiscale.