Bonus casa under 36: requisiti, importi e come richiederlo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
26/01/2023

La Legge di Bilancio ha prorogato anche il bonus prima casa under 36, che potrà essere ottenuto per tutto il 2023. L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato un’apposita guida n cui viene spiegato il corretto funzionamento del bonus. Approfondiamo insieme la questione.

Casa

Le agevolazioni per l’acquisto della prima casa per under 36 sono state prorogate per tutto il 2023 dalla nuova Legge di Bilancio.
Il bonus prima casa under 36 sarà quindi operativo fino alla fine del 2023: ma come funziona? Ci sono novità? Approfondiamo insieme la questione.

Bonus prima casa under 36: quali sono i requisiti?

1200x800_giovani-progettazione

Vediamo in primis quali sono i requisiti per ottenere il bonus prima casa under 36. Il bonus può essere richiesto da coloro che:

  • acquistano una casa tra il 26 maggio 2021 e il 31 dicembre 2023
  • non hanno ancora compiuto i 36 anni di età nell’anno in cui l’atto è stipulato
  • hanno un ISEE annuo non superiore a 40.000 euro.

Inoltre è necessario:

  • avere o stabilire la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile, entro 18 mesi dall’acquisto
  • non essere titolari, nemmeno col coniuge, dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove si trova l’immobile da acquistare
  • non possedere un altro immobile acquistato con l’agevolazione prima casa o, se si possiede, venderlo entro un anno dalla data del nuovo acquisto.

Quali immobili vi rientrano?

Il bonus spetta solamente in presenza di determinate tipologie di immobili. Si tratta ossia delle seguenti categorie catastali:

  • A/2 (abitazioni di tipo civile)
  • A/3 (abitazioni di tipo economico)
  • A/4 (abitazioni di tipo popolare)
  • A/5 (abitazione di tipo ultra popolare)
  • A/6 (abitazione di tipo rurale)
  • A/7 (abitazioni in villini)
  • A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi).

Quali immobili sono esclusi?

Vi sono invece una serie di immobili che sono esclusi dal bonus. Si tratta dei seguenti:

  • A/1 (abitazioni di tipo signorile)
  • A/8 (abitazioni in ville)
  • A/9 (castelli e palazzi di eminente pregio storico e artistico).

Bonus pima casa under 36: quali agevolazioni sono previste?

Giovani

Vediamo in conclusione quali sono le agevolazioni previste per coloro che rientrano nel bonus prima casa under 36. L’agevolazione consiste nel versamento di un credito d’imposta da utilizzare per:

  • pagare imposte (registro, ipotecaria, catastale) su successioni e donazioni dovute su atti e denunce presentati dopo la data di acquisizione del credito
  • pagare l’Irpef dovuta in base alla dichiarazione da presentare dopo la data dell’acquisto agevolato
  • compensare somme dovute tramite modello F24, in cui va indicato il codice tributo “6928”.