Bonus cinema 2022, domande al via: beneficiari e spese ammesse

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
15/11/2022

Da oggi 15 novembre e fino al prossimo 31 dicembre è possibile inviare le domande per il bonus produzione cinema, ricerca e formazione, tv/web e videoclip, un credito d’imposta del 100% riconosciuto alle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva. Vediamo insieme tutti i dettagli della misura.

filming-g388b9d24e_1920

Con notizia pubblicata sul sito della Direzione Cinema ed Audiovisivo, è stato comunicato l’avvio delle domande per il credito d’imposta riconosciuto per la produzione di opere cinematografiche, ricerca e formazione, tv/web e videoclip.

Le istanze possono essere inviare dalle ore 10 di oggi 15 novembre fino alle ore 23.59 del 31 dicembre 2022.

Vediamo nel seguente articolo tutto ciò che serve sapere a riguardo.

Bonus cinema 2022: a chi spetta?

set-gc04eb37e8_1920

Come specificato nella nota pubblicata dalla Direzione Cinema ed Audiovisivo, sono ammissibili al credito d’imposta le sole società di capitali. La misura prevede che:

  • in caso di presentazione della sola richiesta definitiva di credito d’imposta, all’esito positivo dell’istruttoria sarà riconosciuto e comunicato all’Agenzia delle Entrate per l’utilizzo in compensazione il 100% dell’importo approvato,
  • in caso di richiesta preventiva e relativa approvazione, sarà riconosciuto subito il 40% dell’importo e il restante 60% a seguito di approvazione della richiesta definitiva.

Inoltre, saranno accettate domande anche in misura superiore agli importi totali stanziati per l’anno in corso e gli eventuali scostamenti di spesa saranno compensati dal MEF con variazioni del Fondo da applicare alle annualità future.

Bonus cinema 2022: domanda e spese ammesse

camera-g2e3b4ac8f_1920

Le domande per usufruire dei crediti d’imposta possono essere inoltrate dalle ore 10 di oggi 15 novembre fino alle ore 23.59 del 31 dicembre 2022:

  • in relazione ad opere già totalmente completate, presentando esclusivamente la domanda direttamente a consuntivo, detta “Richiesta definitiva”;
  • in relazione ad opere realizzate in parte o per opere il cui avvio di almeno quattro settimane di riprese (ovvero di lavorazione per le opere di animazione) o, in alternativa, del 50 per cento delle giornate di ripresa (ovvero di lavorazione per le opere di animazione), avvenga entro i successivi 60 giorni, presentando la domanda preventiva e, successivamente, la domanda consuntiva.

Infine, nella comunicazione della Direzione Cinema ed Audiovisivo viene segnalato che:

  • sono ammissibili solo le società di capitali;
  • per le opere tv e web di finzione e di documentario, il credito è calcolato sull’85% del costo eleggibile;
  • le richieste esclusivamente definitive devono essere presentate dopo aver richiesto la nazionalità definitiva ed entro 180 giorni dalla data di prima diffusione in pubblico per le opere di ricerca e formazione e i videoclip, dalla data di deposito della copia campione per le opere tv e web e dalla data di conferma della classificazione per le opere cinematografiche;
  • sono ammissibili anche le spese sostenute per l’adozione di protocolli volti a ridurre l’impatto ambientale delle produzioni audiovisive.