Bonus commercio al dettaglio 2022: pubblicato l’elenco dei beneficiari

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto in data 24 giugno l’elenco dei soggetti ammessi al contributo per il commercio al dettaglio. La lista è disponibile direttamente sul sito internet del MiSE.

money-1005476_1920

 

Con decreto Direttoriale MISE del 24 giugno è stato pubblicato l’elenco dei soggetti ammessi alle agevolazioni del fondo per il rilancio delle attività economiche che svolgono in via prevalente attività di commercio al dettaglio.

Vediamo quali sono le ultime novità sul tema.

Bonus commercio al dettaglio: pubblicato l’elenco dei beneficiari

office-with-documents-and-money-accounts (3)-min

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato in data 24 giugno 2022 l’elengo delle attività beneficiarie dei contributi per il commercio al dettaglio, disponibile direttamente sul sito del MiSE.

Ricordiamo che potevano presentare domanda per i contributi le attività di commercio al dettaglio in esercizi non specializzati, di commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati e di apparecchiature audio e video in esercizi specializzati e le attività dei seguenti gruppi di commercio al dettaglio in esercizi specializzati:

  • prodotti per uso domestico;
  • articoli culturali e ricreativi;
  • articoli di abbigliamento;
  • calzature;
  • cosmetici;
  • articoli di profumeria e di erboristeria, fiori, piante, semi, fertilizzanti, animali domestici e alimenti per animali domestici;
  • orologi e articoli di gioielleria;
  • altri prodotti esclusi quelli di seconda mano;
  • attività di commercio al dettaglio di articoli di seconda mano in negozi;
  • commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature e di altri prodotti;
  • commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi o mercati.

Bonus commercio al dettaglio: gli importi erogati

money-notepad-and-calculator-on-the-table

Questi, invece, gli importi dei contributi erogati per il 2022 ai soggetti in possesso dei requisiti:

  • 60% della perdita per i soggetti con ricavi 2019 non superiori a 400 mila euro;
  • 50% della perdita per i soggetti con ricavi 2019 superiori a 400 mila euro e fino a 1 milione di euro;
  • 40% della perdita per i soggetti con ricavi 2019 superiori a 1 milione di euro e fino a 2 milioni di euro.

Lascia un commento