Bonus condizionatori 2021: requisiti, importo e come richiederlo

11/06/2021

Le possibilità di migliorare la propria abitazione utilizzando i bonus del 110% si ampliano anche ai condizionatori d’aria. Sarà possibile ottenerli con modalità ordinarie o con richieste ad hoc?

bonus condizionatore

Le famiglie italiane potranno attingere al bonus 110% per arricchire le proprie abitazioni con un condizionatore d’aria? La risposta è sì, osservando però determinati requisiti riguardanti il lavoro svolto e i limiti di spesa.

Resta sempre vigente la normativa sugli ecobonus ordinario, con la quale è possibile ottenere agevolazioni.

Bonus condizionatori: chi può chiederlo?

Tra le vaste possibilità di scontistica e decurtazioni offerte dal decreto Rilancio, le principali solo senza dubbio l’istallazione di pannelli fotovoltaici, l’inserimento del cappotto termico e ristrutturazioni facciate. Ulteriore opportunità per le famiglie italiane sarà quella di poter ottenere impianti centralizzati indipendenti per il riscaldamento e/o raffrescamento dell’aria.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Requisiti per il bonus condizionatori

La modalità di ottenimento tramite il Superbonus ruota intorno a due requisiti: requisito dei lavori svolti e dei limiti di spesa. Vediamole nel dettaglio.

real-estate-broker-agent-presenting-and-consult-to-customer-to-decision-making-sign-insurance-form-agreement-min

Limiti di spesa bonus condizionatori

I limiti di spesa riguardanti lavori strutturali su parti comuni di immobili sono:

  • 20 mila euro moltiplicati per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio;
  • 15.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari. Inoltre rientrano nella riforma anche le spese di smaltimento dell’eventuale vecchio impianto precedentemente utilizzato.

Riguardo ai lavori non strutturali invece, la normativa da seguire è quella sull’ecobonus standard che permette di avere:

  • scontistica pari al 50% sull’acquisto di un condizionatore per ristrutturazione ordinaria;
  • agevolazione condizionata all’acquisto di un condizionatore con minimo classe A+ pari al 50%;
  • agevolazione del 65% sull’acquisto di un nuovo condizionatore ad alta efficienza energetica in sostituzione di un modello obsoleto.

Requisiti tecnici per richiedere bonus condizionatori

Air, Conditioning

E’ necessario che l’impianto che si andrà a scegliere abbia la doppia funzione riscaldamento/raffrescamento: inoltre dovrà essere un apparecchio di ultima generazione, in grado di abbassare il consumo energetico.

Come classe energetica, la norma predilige il raggiungimento della classe energetica più alta, ossia A+++. In mancanza di tale possibilità, la norma si “accontenta” di un salto di due classi energetiche.


Potrebbe interessarti: Creative Commons: l’evoluzione dei diritti d’autore