Bonus condizionatori 2023, detrazioni e agevolazioni: come ottenerle

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
15/08/2023

Per chi ha ancora intenzione di sostituire il vecchio condizionatore oppure di comprarne uno nuovo per affrontare al meglio l’ultimo mese d’estate, ci sono delle agevolazioni che possono essere richieste. Le detrazioni vanno dal 50% fino al 90%: vediamo insieme quali sono le possibilità e le modalità per effettuare la domanda. 

Bonus condizionatori 2023, detrazioni e agevolazioni: come ottenerle

C’è ancora tempo e modo per poter sostituire il proprio condizionatore con uno nuovo – a patto che rispetti i requisiti che sono stati inseriti, ad esempio la necessità che funzioni con una pompa a calore energetico. Per poter accedere alle detrazioni, quindi, sarà necessario valutare le caratteristiche del nuovo condizionatore e poi scegliere tra le agevolazioni in vigore quella che risponde maggiormente alle vostre esigenze.

Bonus condizionatori: fino a quando è in vigore

Bonus condizionatori 2023, detrazioni e agevolazioni: come ottenerle

Il bonus condizionatore può essere utilizzato per l’acquisto di un condizionatore con pompa a calore energetico, a patto che la spesa sia stata sostenuta entro il 31 dicembre 2023. Gli acquisti che sono stati  effettuati entro l’anno, quindi, possono essere scontati: vediamo quanto e come.

Bonus casa per condizionatori

Bonus condizionatori 2023, detrazioni e agevolazioni: come ottenerle

A seconda della tipologia di intervento all’interno del quale viene inserita la sostituzione del condizionatore, si può accedere ad uno dei diversi bonus che sono in vigore. Ad esempio, si può richiedere il bonus casa (con un limite di 96mila euro di spesa) per ottenere una detrazione al 50%.

Bonus mobili per condizionatori

Bonus condizionatori 2023, detrazioni e agevolazioni: come ottenerlec

Accedendo invece al bonus mobili si può ottenere una detrazione del 50% in 10 anni per un massimo di spesa di 8mila euro nel 2023 e leggermente inferiore per il 2024 (quando il criterio scende a 5mila euro). Se l’intervento è stato effettuato nel caso di una ristrutturazione straordinaria dell’immobile, allora sarà possibile scaricare la spesa anche tramite il 730.

Ecobonus per condizionatori

Nel caso in cui invece si volesse accedere all’ecobonus (con detrazione maggiorata al 65%) sarà necessario rispettare alcune condizioni. Il particolare l’impianto dovrà essere utilizzato anche come riscaldamento, dovrà essere certificato e dovrà sostituire completamente il precedente impianto, anche per l’inverno.