Bonus cultura 18 app, ancora aperte le domande: a chi spetta e come ottenerlo

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
09/07/2022

Il bonus cultura, o bonus 18app, viene riconosciuto ogni anno e consiste in un voucher da 500 euro per i neo-diciottenni. I nati nel 2003 hanno tempo fino al prossimo 31 agosto per registrarsi sul sito ed ottenere il buono. Vediamo nel dettaglio come funziona.

Focused tiny people reading books

Tutti i nati nel 2003 avranno tempo fino al prossimo 31 agosto per richiedere il bonus cultura, il voucher da 500 euro erogato ogni anno a favore dei neo-diciottenni e spendibile per acquistare libri, musica, biglietti per cinema e concerti e non solo.

Vediamo nel dettaglio come ottenere il bonus e come si può utilizzare.

Bonus cultura 2022: cos’è e come utilizzarlo

Students studying textbooks

Il bonus cultura consiste in un voucher del valore di 500 euro riconosciuto ogni anno a i neo-diciottenni. Il buono può essere utilizzaro per acquistare:

  • libri (cartacei, ebook e audiolibri);
  • musica (cd, dvd musicali, dischi in vinile e musica online);
  • abbonamenti a quotidiani (cartacei e digitali);
  • biglietti del cinema (compresi abbonamenti o card);
  • biglietti per concerti (compresi abbonamenti o card per eventuali festival);
  • biglietti per eventi culturali (come festival, fiere culturali e circhi);
  • biglietti per musei, monumenti, parchi e aree archeologiche (compresi abbonamenti o card);
  • biglietti per spettacoli di teatro e di danza (compresi abbonamenti o card);
  • corsi di musica;
  • corsi di teatro;
  • corsi di lingua straniera.

Bonus cultura 2022: come ottenerlo

18app (1)

Terminerà il prossimo 31 agosto la fase di domanda del bonus cultura 2022. Interessati, questa volta, sono i nati nel 2003, che avranno tempo fino al 28 febbraio 2023 per utilizzare le somme. Il bonus può essere richiesto esclusivamente registrandosi sul sito www.18app.italia.it.

Il bonus è stato introdotto nel 2016 e da allora è stato confermato ogni anno. Ciascun buono ha un codice identificativo, individuale e nominativo, e può essere speso esclusivamente dal beneficiario che si registra sulla piattaforma messa a disposizione dal Ministero.

La Legge di Bilancio 2022, ricordiamo, ha reso permanente il bonus, disponendo lo stanziamento di 230 milioni di euro ogni anno a partire dal 2022.