Bonus digitale agenzie viaggio e tour operator 2022: al via le nuove domande

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
07/10/2022

Al via dal prossimo 12 ottobre le nuove domande per il bonus Digitour, che prevede un credito di imposta a favore dei tour operator e delle agenzie di viaggio per investimenti in sviluppo digitale. Vediamo tutte le ultime novità nel seguente articolo.

travel-agent-offering-trip-planning-to-clients-min

Aprirà il prossimo 12 ottobre la nuova finestra per richiedere il bonus Digitour, il credito d’imposta per gli investimenti in digitalizzazione rivolto ad agenzie di viaggio e tour operator.

Le domande possono essere inoltrate tramite la piattaforma online sul sito di Invitalia. Vediamo nel dettaglio come funziona il bonus e quando si può richiedere.

Bonus Digitour 2022: al via le nuove domande

businessman-checking-documents-at-table-min

Partiranno alle ore 12 di mercoledì 12 ottobre le nuove domande per il bonus Digitour, che prevede un credito d’imposta per le agenzie di viaggio e i tour operator  riconosciuto nella misura del 50% dei costi sostenuti per investimenti e attività di sviluppo digitale, fino all’importo massimo complessivo cumulato di 25.000 euro, nel rispetto del limite delle risorse stanziate:

  • 18 milioni di euro per il 2022;
  • 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2023 e 2024;
  • 60 milioni di euro per il 2025.

Beneficiari della tax credit sono le agenzie di viaggio e ai tour operator con i seguenti codici ATECO:

  • 79.1 – Attività delle agenzie di viaggio e tour operator;
  • 79.11 – Attività delle agenzie di viaggio;
  • 79.12 – Attività dei tour operator.

Bonus digitour: quando spetta?

travel-trip-vacation-holiday-journey-tourism-min

Il credito di imposta è riconosciuto esclusivamente per le spese sostenute relative a:

  • impianti wi-fi, solo a condizione che l’esercizio ricettivo metta a disposizione dei propri clienti un servizio gratuito di velocità di connessione pari ad almeno 1 Megabit/s in download;
  • siti web ottimizzati per il sistema mobile;
  • programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti, purché in grado di garantire gli standard di interoperabilità necessari all’integrazione con siti e portali di promozione pubblici e privati e di favorire l’integrazione fra servizi ricettivi ed extra-ricettivi;
  • spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate, anche gestite da tour operator e agenzie di viaggio;
  • servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale;
  • strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità;
  • servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente ai fini di quanto previsto dal presente comma.

I soggetti interessati al credito d’imposta devono presentare l’apposita domanda esclusivamente per via telematica, attraverso la piattaforma online messa a disposizione da Invitalia.