Bonus edicole 2021: importi, cos’è e come fare domanda

Prenderà il via a breve il nuovo bonus edicole 2021, che permette di usufruire di un credito d’imposta fino a 4.000 euro per le spese sostenute durante il 2020. La scadenza per presentare la domanda è stata fissata al prossimo 30 settembre: vediamo più da vicino come funziona.

bundle-1853667_1920

Il bonus edicole 2021 è pronto per fare il proprio esordio. Anche quest’anno, infatti, gli esercenti che operano nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici potranno recuperare parte dei costi sostenuti nel 2020, fino ad un massimo di 4.000 euro.

È stata inoltre aumentata la lista delle spese che possono rientrare nel bonus: vediamo nel dettaglio di quali voci si tratta e qual’è la procedura da seguire per fare domanda.

Bonus edicole: chi può richiederlo

magazines-1172464_1920

Il bonus edicole 2021, usufruibile sottoforma di credito d’imposta dal valore massimo di 4.000 euro, può essere richiesto da due categorie di contribuenti:

  • gli esercenti attività commerciali attivi nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
  • le imprese di distribuzione della stampa che riforniscono giornali e periodici a edicole e rivendite che si trovano nei comuni con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti e in quelli con un solo punto vendita.

I requisiti che tali soggetti devono rispettare sono i seguenti:

  • avere la residenza fiscale in Italia e una stabile organizzazione sul territorio nazionale;
  • avere la sede legale in uno Stato UE o nel cosiddetto Spazio Economico Europeo;
  • risultare attivi nel Registro delle Imprese (con i relativi codici di attività ATECO ammessi all’agevolazione).

Bonus edicole: per quali spese si può utilizzare

office-with-documents-money-accounts (1)-min

Le spese, relative al 2020, per le quali è possibile usufruire del bonus edicole 2021 sono invece le seguenti:

  • IMU;
  • TARI;
  • tassa per i servizi indivisibili (TASI);
  • spese per l’affitto dei locali (al netto dell’IVA);
  • canone per l’occupazione del suolo pubblico (COSAP);
  • servizi di fornitura di energia elettrica;
  • servizi telefonici e di collegamento a Internet;
  • acquisto o noleggio di registratori di cassa, registratori telematici e dispositivi POS;
  • servizi di consegna a domicilio di giornali, riviste o periodici.

Bonus edicole: come fare domanda

closeup-of-business-woman-making-notes-in-document-min (1)

Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso nota la procedura online da seguire per richiedere il bonus edicole 2021.

Una volta collegati al sito impresainungiorno.gov.it (e autenticati tramite SPID, CIE o CNS) sarà possibile compilare il modulo disponibile al seguente percorso:

  • “Servizi online”;
  • “Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’informazione e l’editoria”;
  • Credito di imposta edicole“.

Lascia un commento