Bonus facciate 2021: novità e come funziona

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
17/07/2021

Sono stati effettuati dei chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate in merito agli ambiti di applicazione del bonus facciate. L’ente ha specificato che tale bonus potrà essere utilizzato anche per le ringhiere dei balconi e per l’installazione di luci: approfondiamo l’argomento.

architecture-1719526_1920

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta all’interpello n. 482 del 15 luglio 2021, ha chiarito i dubbi in merito all’applicazione del bonus facciate.

Quest’ultimo, infatti, potrà essere utilizzato anche per le ringhiere dei balconi e per l’installazione delle luci (dove però sarà necessario analizzare caso per caso).

Inoltre, per il rifacimento delle facciate le spese sono detraibili al 90% e senza limiti di spesa.

Bonus facciate: okay per le ringhiere dei balconi

balcony-4540183_1920

All’Agenzia delle Entrate sono stati posti quesiti in merito ad interventi su:

  • parapetti dei balconi, costituiti da ringhiere metalliche e parti in vetro;
  • illuminazione dei balconi con corpi illuminanti da posizionare a soffitto o a parete.

Nel rispondere, l’AE ha ribadito la natura del bonus, ricordando che la detrazione spetta per le spese documentate sostenute negli anni 2020 e 2021 per gli interventi di pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B. 

Tali interventi vanno realizzati esclusivamente sulla parte esterna visibile dell’edificio, sulle “strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi”.

Installazione di luci sui balconi

hotel-4471100_1920

Discorso differente va fatto per l’installazione di luci sui balconi. In questo caso l’intervento deve essere specificatamente necessario per motivi tecnici, dunque dovrà essere valutato caso per caso.

Questi motivi sono desumibili dai documenti di progetto degli interventi nel loro complesso, che vanno valutati nel caso concreto.

L’Agenzia delle Entrate ha tenuto a specificare la differenza tra questi due interventi: uno assolutamente rientrante nelle fattispecie previste dal bonus, mentre l’altro da valutare singolarmente.