Bonus facciate 2022: entro quando completare i lavori?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
13/12/2022

I contribuenti che hanno usufruito del bonus facciate in questi due anni si chiedono entro quando completare i lavori di ristrutturazione per non perdere l’accesso alla detrazione fiscale. Vediamo insieme a quando è fissata la scadenza.

Roofing services concept vector illustration

Con l’avvicinarsi della fine dell’anno, in molti di coloro che hanno richiesto di usufruire del bonus facciate entro il 2021 si chiedono fino a quando sia possibile portare a termine i lavori di ristrutturazione per beneficiare delle detrazione già fruite mediante le opzioni di cessione o sconto.

Secondo quanto riportato da Il Sole24Ore, tramite la circolare 28/E/2022, l’erario ha specificato che il completamento dei lavori rappresenta il presupposto necessario per beneficiare di qualsiasi detrazione edilizia, ma non è stata fissata alcun tipo di scadenza a tal proposito.

Vediamo insieme nel dettaglio.

Bonus facciate: termine ultimo per finire i lavori

House renovation concept vector illustration.

Non essendo stata fissata alcuna scadenza, per analogia è possibile applicare il medesimo regolamento valido per l’agevolazione “prima casa” in relazione all’immobile in via di costruzione, vale a dire l’agevolazione di cui alla Nota 2-bis dell’articolo 1 della Tariffa, Parte Prima, allegata al Dpr 131/1986.

Quest’ultima non fissa alcun termine per il completamento dei lavori e la circolare 28/E/2005 stabilisce che per accedere alla detrazione è necessario che il contribuente dimostri la conclusione dei lavori entro i tre anni dalla registrazione dell’atto d’acquisto. Tale affermazione può essere applicata anche al caso del bonus facciate e delle altre agevolazioni di carattere edilizio.

In conclusione, significa che i lavori debbano essere completati entro il 31 dicembre del sesto anno successivo a quello di sostenimento delle spese e per il bonus facciate riferito al 2021 si tratta di chiudere i lavori entro la fine del 2027.

Bonus facciate 2022: come funziona

Apartment building with people in open window spaces

Il bonus facciate è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2020 ed è stato poi prorogato fino al 2022. L’agevolazione inizialmente consisteva in una detrazione dall’imposta lorda pari al 90 percento che quest’anno è passata al 60 per cento.

La misura viene applicata sulle spese documentate, sostenute nell’anno 2022, relative agli interventi atti a recuperare o restaurare la facciata degli edifici. Tra gli interventi rientrano anche la pulitura e la tinteggiatura esterna.

Per richiedere il bonus facciate sono richiesti i seguenti requisiti:

    • la visibilità delle facciate;
    • l’ubicazione degli edifici sottoposti all’intervento di recupero della facciata;
    • la percentuale di intonaco su cui intervenire.