Bonus facciate: novità, agevolazioni e detrazioni nel 2022

08/06/2021

Fin dallo scorso anno era in vigore il bonus facciate, che prevedeva una detrazione pari al 90% per le spese di ristrutturazione della facciata, a prescindere dal livello del reddito. Ora, però, qualcosa potrebbe cambiare: il governo sta pensando di accorpare alcuni bonus, vediamo quali!

Progetto senza titolo – 2021-06-08T100201.654

Dal 2022 ci potrebbero essere alcuni cambiamenti per quello che riguarda i bonus nell’ambito delle ristrutturazioni. Tra questi, dallo scorso anno, era in vigore il bonus facciata, che prevedeva una detrazione pari al 90% delle spese sostenute per interventi di recupero, ristrutturazione e miglioramento delle facciate che si trovano in zona A (quindi in aree di interesse storico) oppure in zona B.

La detrazione del 90% è fruibile da tutti, indipendente dal livello del reddito Isee, a patto che venga richiesta dal detentore o possessore dell’immobile. Possono accedervi anche i familiari o i conviventi di fatto.

Il bonus, erogato in dieci rate di uguale importo o in alternativa con uno sconto in fattura o con la cessione del credito, rimarrà in vigore in questi termini per tutto il 2021, quindi fino al prossimo dicembre. Dal 2022, però, il governo sta pensando di modificare i bonus edilizi.


Leggi anche: Modello 730: detrazioni per coniuge a carico

Bonus edilizi: cosa cambia dal 2022?

Progetto senza titolo – 2021-06-08T100128.105

Quando si tratta di dover accedere a bonus, agevolazioni e detrazioni, ci si trova sempre a dover fare i conti con numerose normative e diverse tipologie di contributi, tra i quali può risultare difficile districarsi. Proprio in quest’ottica, il governo sta pensando di semplificare il settore del bonus edilizi scegliendo di accorparli e di inserire un’aliquota pari al 75% della spesa sostenuta per gli interventi di ristrutturazione.

Ovviamente si tratta di una semplificazione importante, perché per qualsiasi intervento edilizio si potrà accedere ad un bonus unico, che però consentirà un risparmio minore (in questo caso dal 90% al 75%). Il consiglio, per coloro che abbiano in programma di realizzare interventi per le facciate, è quello di muoversi in questo periodo, prima che l’aliquota venga abbassata.

Va specificato, comunque, che in questo discorso non rientra il Superbonus 110%: l’aliquota, in questo caso, non verrà abbassata e resterà sempre la stessa, anche se ci sono state delle misure attuate per semplificarlo.

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
Suggerisci una modifica