Bonus famiglia da 400 euro per centri estivi: Chi può richiederlo e come fare domanda

Il video in questione riguarda il bonus famiglia da 400 euro per i centri estivi. Il rimborso è destinato ai genitori con figli che parteciperanno ai centri estivi e può arrivare fino a 400 euro. Il bonus, chiamato “bonus centri estivi 2023”, è stato introdotto dal governo Conte.

Famiglia

Il bonus è disponibile solo per dipendenti o ex dipendenti della Pubblica Amministrazione che sono iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali o che sono utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Bonus per centri estivi: requisiti

Per fare richiesta, il primo requisito è essere dipendente o ex dipendente pubblico. Inoltre, i figli devono avere un’età compresa tra i 3 e i 14 anni entro il 13 giugno. Il centro estivo deve essere organizzato da un fornitore univoco e rispettare le norme igieniche.

Bonus famiglie: quanto denaro viene erogato?

Famiglia

L’importo del rimborso dipende dalla durata della partecipazione al centro estivo e dall’ISEE del richiedente. Si può partecipare al centro estivo per almeno una settimana e un massimo di 4 settimane, anche non consecutive. Chi ha un ISEE inferiore a 8000 euro può ottenere un rimborso di 400 euro. La percentuale di rimborso diminuisce man mano che aumenta l’ISEE. Ad esempio, chi ha un ISEE tra i 24.000 e i 32.000 euro può ottenere il 90% di rimborso.

Coloro che hanno un ISEE superiore a 56.000 euro o non lo hanno presentato possono ottenere un rimborso dell’80%.

I genitori di bambini con disabilità possono ottenere il 50% in più delle spese sostenute. Il rimborso minimo è di 100 euro, mentre il massimo è di 400 euro per ogni figlio.

Bonus centri estivi: come richiederlo

Famiglia

Per ottenere il rimborso, i genitori devono pagare inizialmente il centro estivo e successivamente presentare le fatture entro il 13 ottobre 2023, in base al proprio ISEE. Il termine massimo per presentare la domanda è stato fissato al 20 giugno 2023 e le domande possono essere inviate tramite il portale Inps dedicato al welfare in un click. L’Inps verificherà automaticamente se si possiedono i requisiti.

Lascia un commento