Bonus fiere 2022, a breve il via alle domande: da quando e come fare

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
17/08/2022

Manca poso al via ufficiale al nuovo bonus fiere 2022, l’incentivo che prevede un contributo a fondo perduto fino a 10.000 euro per le imprese che partecipano a fiere ed eventi internazionali. Vediamo da quando saranno aperte le domande e chi può inoltrarle.

money-1005476_1920

Il nuono bonus fiere per le imprese è pronto a partire. Il contributo a fondo perduto fino a 10.000 euro per la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia entro il 31 dicembre 2022. potrà essere richiesto dalle ore 10 del prossimo 9 settembre.

Vediamo nel seguente articol i dettagli del bonus e chi può presentare la domanda.

Bonus fiere 2022: quando arriva e a chi spetta

money-notepad-and-calculator-on-the-table

Dalle ore 10 del 9 settembre le imprese interessate potranno presentare domanda per il bonus fiere 2022, il contributo a fondo perduto fino a 10.000 euro riconosciuto per la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia entro il 31 dicembre 2022.

Questo l’elenco dei requisiti che le imprese devono possedere per poter accedere al bonus:

  • avere sede operativa nel territorio nazionale ed essere iscritto al Registro delle Imprese della Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura territorialmente competente;
  • avere ottenuto l’autorizzazione a partecipare a una o più manifestazioni fieristiche internazionali presenti nel calendario approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle province autonome;
  • avere sostenuto o dover sostenere spese e investimenti per la partecipazione a una o più delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore;
  • non essere sottoposto a procedura concorsuale e di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • non essere destinatario di sanzioni interdittive e di non trovarsi in altre condizioni previste dalla legge come causa di incapacità a beneficiare di agevolazioni finanziarie pubbliche;
  • non avere ricevuto altri contributi pubblici per la partecipazione agli stessi eventi.

Bonus fiere 2022: come funziona

money-1005464_1920

Il contributo a fondo perduto erogato con il bonus fiere può coprire fino a 10.000 euro e, in ogni caso, non può superare il 50% dei costi sostenuti che rientrano nel seguente elenco di spese:

  • spese per l’affitto degli spazi espositivi, comprese quelle relative al pagamento di quote per servizi assicurativi e altri oneri obbligatori previsti dalla manifestazione fieristica;
  • spese per l’allestimento degli spazi espositivi, comprese le spese relative a servizi di progettazione e di realizzazione dello spazio espositivo, nonché all’esecuzione di allacciamenti ai pubblici servizi;
  • spese per la pulizia dello spazio espositivo;
  • spese per il trasporto di campionari specifici utilizzati esclusivamente in occasione della partecipazione alle manifestazioni fieristiche, compresi gli oneri assicurativi e similari connessi, nonché le spese per i servizi di facchinaggio o di trasporto interno nell’ambito dello spazio fieristico;
  • spese per i servizi di stoccaggio dei materiali necessari e dei prodotti esposti;
  • spese per il noleggio di impianti audio-visivi e di attrezzature e strumentazioni varie;
  • spese per l’impiego di hostess, steward e interpreti a supporto del personale aziendale;
  • spese per i servizi di catering per la fornitura di buffet all’interno dello spazio espositivo;
  • spese per le attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione alla fiera e quelle sostenute per la realizzazione di brochure di presentazione, di poster, cartelloni, flyer, cataloghi, listini, video o altri contenuti multimediali, connessi alla partecipazione alla manifestazione fieristica.