Bonus figli: quali vantaggi per le famiglie?

Il governo ha introdotto un nuovo bonus, denominato bonus figli, che all’apparenza dovrebbe giovare alle famiglie che hanno uno o più figli. In verità sembrerebbe che il bonus andrebbe ad aiutare solamente le famiglie benestanti. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Figli

Il bonus figli per le famiglie è stato annunciato dal Ministro dell’Economia Giorgetti, che ha più volte sottolineato l’importanza di tutelare la famiglia. La sua ipotesi di un certo numero di detrazioni fiscali per chi ha scelto di procreare è stata rilanciata anche dalla Lega ma presenta dei dubbi non di secondaria importanza.

Bonus figli: come funziona?

Figli

Vediamo insieme cos’è e come funziona il bonus figli 2023. Il bonus è stato annunciato dalla Lega con uno dei suoi massimi esponenti, ossia il Ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti. Questo bonus non è altro che un’opportunità per pagare meno tasse, non quindi di avere somme accreditate sul conto corrente in più.

Bonus figli: destinato alle famiglie ricche?

Sembrerebbe però che il bonus in questione sia destinato solamente ad una determinata categoria di persone: quelle più benestanti. Infatti i bonus spetta alle famiglie che hanno un Isee superiore ai 55 mila euro. Questo è un colpo molto duro ai conti dello Stato e alle famiglie realmente bisognose.

Bonus figli: quanto fa risparmiare?

Vediamo nel dettaglio quanto fa risparmiare il bonus figli. Il vero vantaggio come detto è diretto a coloro che hanno un reddito dai 55 mila euro in su, in quanto l’aliquota Irpef da pagare sarebbe fortemente tagliata. Nel caso di due figli, infatti, risparmierebbero 8.600 euro, che diventano 12.900 in caso di tre figli e ben 17.200 euro per quattro.

Giorgetti: qual è l’obiettivo?

Figli

In tutto ciò bisogna assolutamente considerare quale sia il vero obiettivo del governo con l’introduzione di un tale sistema di agevolazioni fiscali. Si tratta di una misura che ha come obiettivo quello di aumentare la natalità, visto che in Italia il problema sta diventando serio.

Lascia un commento