Bonus forno: cos’è e di cosa si tratta

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
30/11/2021

Il governo ha istituito una nuova agevolazione per assistere i cittadini: il bonus forno. Questo prevede una detrazione IRPEF del 50% sull’acquisto di un forno nuovo, a condizione che questo sia in classe A+ o A. Ma di cosa si tratta esattamente e quali requisiti sono necessari?

Forno

Molti cittadini si stanno chiedendo cosa è il bonus forno e a quanto ammonta la detrazione che mette a disposizione. Nel seguente articolo cercheremo di dare tutte le delucidazioni possibili sul bonus, sui requisiti e sulle somme detraibili.

In primis il bonus forno viene incluso nel pacchetto del bonus mobili ed elettrodomestici, che ha riscontrato grande successo. La nuova Legge di Bilancio ha previsto che il bonus avrà un nuovo massimale, passando da 10 mila euro a 16 mila euro.

Bonus forno: di cosa si tratta?

Cucina

Il bonus forno, così come tutti gli altri bonus mobili ed elettrodomestici, utilizza il metodo della detrazione IRPEF per fare in modo di ottenere un bene a prezzo ridotto. Per poter aver accesso al bonus bisogna aver effettuato lavori di ristrutturazione edilizia in casa ed avere una data di acquisto dell’elettrodomestico che sia successiva a quella dichiarata per i lavori. Gli interventi necessari per accedervi sono:

  • Ricostruzione o ripristino di immobili danneggiati da eventi calamitosi,
  • Manutenzione straordinaria, risanamento conservativo, restauro, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti,
  • Manutenzione straordinaria, risanamento conservativo, restauro e ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali,
  • Restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia su fabbricati.

Per ottenere il bonus inoltre va iscritto l’acquisto nella dichiarazione dei redditi e il pagamento va effettuato utilizzando metodi di pagamento tracciabili.

Bonus forno: quanto viene decurtato?

Cucina

La decurtazione del bonus ammonta solitamente al 50% del prezzo di acquisto, in quanto ad essere decurtata è l’IRPEF al 50%. La detrazione avverrà in dieci quote annuali di importo uguale, che verranno somministrate all’acquirente per l’acquisto di elettrodomestici di classe non inferiore alla A.

Il massimale è stato spostato dalla nuova legge di bilancio da 10 mila euro a 16 mila euro, spese di trasporto e IVA sono incluse.