Bonus idrico 2021 ancora fermo: a chi spetta e come ottenerlo

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
29/11/2021

Il bonus idrico, anche conosciuto come bonus rubinetti, sarà attivo ufficialmente dal 1° gennaio 2022: nonostante sia tutto pronto, infatti, manca ancora la piattaforma online da utilizzare per inoltrare le domande: vediamo insieme come funziona la misura e chi potrà beneficiarne.

Pure fresh water concept

Il Ministero dell’Ambiente e della Transizione Ecologica ha comunicato come il bonus idrico partirà ufficialmente con l’inizio del nuovo anno: le istanze, infatti, potranno essere presentate dal 1° gennaio 2022 utilizzando l’apposita piattaforma online che verrà attivate nelle prossime settimane.

Vediamo nel dettaglio chi sono i soggetti che potranno accedere all’agevolazione e quali sono le informazioni necessarie per presentare la domanda di accesso al bonus.

Bonus idrico: come funziona

water-2825771_1920

Il MiTE, tramite le ultime FAQ pubblicate sul proprio sito, ha reso nota la data di avvio ufficiale del bonus idrico (o bonus rubinetti): le domande, infatti, potranno essere inviate a partire dal 1° gennaio 2022 tramite l’apposita piattaforma online.

C’è un problema però: la piattaforma in questione non è stata ancora ultimata, nonostante manchi poco più di un mese alla data prefissata dal Ministero. I cittadini interessati ad ottenere i rimborsi, quindi, dovranno attendere ancora prima di poter predisporre le istanze.

Ricordiamo che potranno accedere al bonus tutti i soggetti maggiorenni residenti in Italia, titolari di diritto di proprietà o di altro diritto reale o personale di godimento su edifici esistenti o singole unità immobiliari.

L’agevolazione, invece, può essere richiesta per i seguenti interventi:

  • fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi soffioni e colonne per la doccia, con portata di acqua uguale o inferiore ai 9 litri al minuto;
  • fornitura e posa di wc in ceramica e relativi sistemi di scarico, ma solo se questo è inferiore o uguale ai 6 litri;
  • tutte le opere idrauliche e murarie collegate a questi interventi e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi già esistenti.

L’importo massimo erogabile per cittadino sarà pari a 1.000 euro, in riferimento alle spese sostenute dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

Bonus idrico: come ottenerlo

Bonus idrico 2021 ancora fermo: a chi spetta e come ottenerlo

Come detto, le domande per ottenere il bonus rubinetti potranno essere presentate dal 1° gennaio 2022 utilizzando l’apposita piattaforma online del MiTE.

Dopo l’autenticazione tramite SPID, CIE O CNS sarà richiesto al soggetto richiedente di inserire nel form le seguenti informazioni:

  • dati anagrafici e codice fiscale del beneficiario;
  • importo della spesa sostenuta (con allegata copia della fattura elettronica o del documento commerciale);
  • quantità del bene e specifiche della posa in opera o installazione;
  • specifiche tecniche per ogni bene sostituito;
  • identificativo catastale dell’immobile;
  • Iban su cui accreditare il rimborso;
  • autodichiarazione che attesti di non aver fruito di altre agevolazioni per i medesimi beni.