Bonus impianti di irrigazione 2021: requisiti e come funziona

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
17/08/2021

Nel più ampio bonus verde è ricompreso un incentivo per chi decide di installare un impianto di irrigazione nel proprio giardino privato. Vediamo nel dettaglio come funziona, a quanto è fissato il limite di spesa e quali sono i requisiti per poterne beneficiare.

lawn-sprinkler-2366751_1920

Il bonus verde è un’agevolazione introdotta dal Governo Draghi per incentivare la ristrutturazione o l’ammodernamento di terrazzi e giardini che comprende una vasta lista di spese, le quali vanno dalla sistemazione a verde delle aree scoperte alla realizzazione di pozzi, passando per le recinzioni e le grandi potature.

All’interno di questa misura è prevista una specifica sezione dedicata all’installazione di impianti di irrigazione all’interno dei giardini privati: vediamo cosa prevede la normativa in questo caso e quali sono i soggetti che possono usufruire dell’agevolazione.

Bonus per impianti di irrigazione: come funziona

water-1544808_1920

Tra le numerose spese ammesse nel bonus verde ci sono anche quelle relative all’installazione di un sistema di irrigazione all’interno di un giardino privato.

Il bonus per impianti di irrigazione, nello specifico, consiste in una detrazione fiscale del 36% sui costi sostenuti per la realizzazione e la sistemazione dei suddetti impianti, per una spesa limite pari a 5.000 euro: la detrazione massima ottenibile, di conseguenza, è pari a 1.800 euro.

Per poter accedere a questo bonus è richiesto che i pagamenti vengano effettuati esclusivamente tramite mezzi tracciabili (carte di credito, bancomat, bonifici bancari o postali e assegni non trasferibili). Al momento dell’invio domanda, inoltre, è necessario allegare l’autocertificazione attestante  l’ammontare delle spese effettuate su cui calcolare la detrazione fiscale.

Bonus per impianti di irrigazione: chi può ususfruirne

businessman-checking-documents-at-table-min

Possono accedere al bonus verde per impianti di irrigazione i seguenti soggetti:

  • i proprietari degli immobili (o eventuali titolari di altri diritti reali di godimento);
  • gli inquilini in affitto;
  • le case popolari;
  • gli enti pubblici o privati che pagano l’IRES.

Grazie alla proroga giunta tramite il Documento Programmatico e la Legge di Bilancio 2021, l’agevolazione potrà essere richiesta entro il 31 dicembre 2021.